Il ministro Savona: "Rafforzare l'euro e combattere le frodi"

paolo savona rafforzare euro economia

Rafforzare l’euro deve essere uno degli obiettivi principali dell’Unione europea. Parola di Paolo Savona, l’economista fortemente voluto da Matteo Salvini al Ministero dell’Economia che si è poi dovuto accontentare degli Affari europei. Accusato di essere troppo euro critico e, in maniera infondata, di voler portare l’Italia fuori dall’euro, Savona oggi spiega che l’Ue si fonda sui pilastri dell'euro e del mercato comune, entrambi da potenziare nell'interesse di tutti i cittadini europei.

Il ministro per gli Affari europei in un messaggio di saluto per la conferenza internazionale sulla lotta alle frodi "Cooperation Project 2" ha detto: "Due pilastri su cui si fonda l'Ue sono il mercato comune e l'euro. L'uno implica l'altro. Noi chiediamo il rafforzamento di questi due pilastri al servizio dei cittadini europei. Questa iniziativa è pertanto una tappa indispensabile. Le frodi sono una violazione delle regole di buon funzionamento del mercato comune ben note agli economisti".

La lotta contro le frodi, ha continuato Savona: 
"è un compito indispensabile per quell’Europa più forte e più equa che si prefigge di raggiungere il governo di cui faccio parte. Grazie, quindi, per la vostra partecipazione e buon lavoro".

Cooperation Project 2 è una conferenza internazionale organizzata dal Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell’Ue e dal Comando generale delle Fiamme Gialle. All’iniziativa partecipano un'ottantina di delegati (in rappresentanza di 27 Paesi) tra cui il comandante della Guardia di Finanza Giorgio Toschi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO