Mario Monti su Twitter, ora segue anche l'Unicef e Obama

19.10: aumentano i following di Mario Monti sul social network, tutti secondo lo stile del belpensiero che abbiamo già evidenziato. Si aggiungono all'elenco Barack Obama (che ha un profilo verificato: chissà che non possa fungere da esempio per il Senatore a vita) e l'Unicef.

28 dicembre, 0.40: il profilo Twitter di Mario Monti, ora, segue anche una persona. Trattasi della Dott.ssa Alessandra Servidori, già Consigliera di Parità Nazionale e appena sbarcata su Twitter con due Tweet. Uno di prova, l'altro dedicato, guarda un po', all'agenda Monti.


21.00: oltre all'eliminazione del profilo fake, la giornata si porta appresso anche un altro dato dell'estensione social di Mario Monti: il suo profilo Twitter segue "qualcuno". Ma chi?


Be' si tratta, per cominciare, di 17 "associazioni o gruppi", che afferiscono a tre categorie indicate dal responsabile della comunicazione social del Professore: giovani, donne e terzo settore. Ovvero, tre categorie che devono andare bene per forza a tutti (si sa: essere giovani, donne e del terzo settore è una qualità intrinsecamente positiva, per forza di cose. Lo dice anche il proverbio, che non si spara sulla Croce Rossa).

Trattasi di:

Forum Giovani ‏ @ForumNGiovani
Il Forum Nazionale dei Giovani è una rete di organizzazioni italiane nata per dare voce ai giovani rappresentandoli presso le Istituzioni e la società civile.

FondazioneBellisario ‏ @FondBellisario
Ente Morale giuridicamente riconosciuto per lo studio e la progettazione di interventi rivolti alle esigenze dell'imprenditoria e del management femminile.

Cometa Cometa ‏ @AmiciCometa
www.puntocometa.org
La base del metodo di Cometa consiste nel proporre e sviluppare la normale dimensione della famiglia come un insieme di relazioni stabili e costruttive che introducono, nella condivisione della vita quotidiana, alla conoscenza e all’impegno con la realtà.

Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana ‏ @CRI_WEB

EMERGENCY ONG/Onlus ‏ @emergency_ong
Independent and neutral NGO delivering high quality, free-of-charge medical and surgical care to victims of war, landmines and poverty.

Italia Futura ‏ @ItaliaF
Un’associazione nata per promuovere il dibattito civile e politico sul futuro del Paese.

Caritas Europa ‏ @CaritasEuropa
Caritas Europa is the umbrella organisation of the European network of 49 Caritas member organisations, working in 47 European countries

Caritas Italiana ‏ @CaritasItaliana
Organismo pastorale della Cei per la carità

GI_Confindustria ‏ @GIConfindustria
La pagina ufficiale dei Giovani Imprenditori di Confindustria

La 27ora La 27ora ‏ @La27ora
La 27ORA è un blog al femminile: racconta le storie e le idee di chi insegue un equilibrio tra lavoro (che sia in ufficio o in casa), famiglia, se stesse.

RENA ‏ @ProgettoRENA
RENA è un'associazione indipendente di giovani che lavorano per un paese a regola d'ARTE - Apertura Responsabilità Trasparenza Equilibrio.

FAI ‏ @Fondoambiente
Il FAI è una fondazione senza scopo di lucro nata nel 1975 con un obiettivo concreto: agire per la salvaguardia del patrimonio d’arte e natura italiano

Save the Children ‏ @SavetheChildren
Save the Children is the leading independent organization creating lasting change for children in need in the United States and around the world.

AmnestyInternational ‏ @AmnestyOnline

Welcome to the official profile of the International Secretariat of Amnesty International. Find out about our human rights campaigns and get involved!

AmnestyInternational ‏ @amnesty

We've been fighting the bad guys since 1961 - you can join us! Official Amnesty International USA profile. RTs ≠ endorsements.

Comunità Sant'Egidio ‏ @santegidionews
Comunità di Sant'Egidio is a catholic worldwide movement of lay people, based on prayer, solidarity, ecumenism, dialogue. Keep peace and fight poverty with us!

Coldiretti Giovani ‏ @ColdirettiG
Coldiretti Giovani Impresa rappresenta gli imprenditori agricoli dai 18 ai 30 anni della più grande organizzazione agricola italiana.

Diciattette following che sembrano dire (come, del resto, il linguaggio politico-tecnico-accogliente in cui è scritta l'agenda Monti), in una sorta di programmazione neurolinguistica da social network: guardate bene. Come può, chi si interessa di queste cose qui (giovani, donne e carità/beneficienza/aiuto ai più deboli) pensare cose sbagliate?

27 dicembre 2012: il profilo Twitter @SenMarioMonti è stato fatto eliminare. Si trattava di un profilo palesemente fake (aveva la "spunta" del profilo verificato tipico dei "Twitter-vip", ma sulla foto e non accanto al nome, dove viene messo dal sistema. Si trattava di un banale copia incolla. Ora, il profilo "fake" non esiste più, sebbene fosse ri-diventato (era ritornato in attività contestualmente all'attivazione del vero profilo @SenatoreMonti, tuttora non verificato) attivo proprio con la pubblicazione dell'Agenda Monti.

Su Twitter, Gianluca Sgueo (che dice di sé: «Currently in charge for the Dialogue between the Monti Government & civil society») sostiene che, a suo avviso, il profilo fake creasse confusione


10.00: anche Enrico Mentana esprime la propria perplessità circa la strategia di comunicazione mostrata fin qui dal professor Monti dopo le dimissioni.

In particolare, il direttore del TgLa7 ne sottolinea la mancanza di chiarezza.


Dopodiché, Mentana azzarda la sua interpetazione del Tweet di Monti, suggerendo la possibilità che si tratti della dichiarazione di "discesa in campo" (anzi, di "salita in politica", per carità) con una lista civica, e dunque non con Udc-Fli-Italia Futura. Ma sarà vero?


9.57: Gad Lerner critica Monti con lo stesso mezzo: un Tweet.


In meno di 140 caratteri, il giornalista di La7 tratteggia quel minimo indispensabile di spirito critico che dovrebbe essere proprio di tutti coloro che vorrebbero essere cani da guardia del potere e che invece, troppo spesso, si riducono a ridicoli chihuahua

9.50: i due Tweet notturni di Mario Monti, di cui davamo conto considerandone, peraltro, l'assenza di accento e la comunicazione, diciamo così, basica, diventano invece notizia da prima pagina e da apertura di Tg.

Che si concentrano sull'appello, invece di far notare, per esempio, che Monti si è preso tutti gli spazi possibili per ufficializzare una sua partecipazione alla tenzone delle elezioni politiche 2013; che non li ha utilizzati, se non in maniera estremamente ambigua; chepoi ha affidato ad un profilo non verificato su un social network un'altra comunicazione ambigua (e mal scritta); che Monti espone la sua agenda ai cittadini, ma non chiarisce se intenderà sottoporsi al giudizio degli elettori; che, insomma, in tutto questo c'è un colossale vulnus (oltre all'uso improprio di social network, ovviamente): un sostanziale disinteresse nei confronti della partecipazione democratica.

Tutto questo, per il mainstream, non è notizia.

1.51: Aldo Torchiaro, ufficio stampa di Fare fa notare, sempre su Twitter, che il profilo è stato aperto il 16 dicembre, ovvero la domenica dopo il colloquio con Giorgio Napolitano con l'annuncio delle dimissioni prossime venture del Presidente del Consiglio.


26 dicembre 2012, 1.47: per molti commentatori notturni è fatta. I due Tweet di Monti sarebbero l'inizio della sua campagna elettorale, l'annuncio ufficiale della sua candidatura, con la salita in politica. Sono stati davvero rotti gli indugi in questo modo decisamente irrituale? O la terminologia utilizzata è ancora quella della conferenza stampa di fine anno e della successiva intervista con Lucia Annunziata?

Insomma: Monti si candida o no? Dà il suo nome ad una lista o no? Sta a guardare che succede giocando senza entrare in gioco e mettendosi (di nuovo) al di fuori delle regole oppure corre il rischio di una bocciatura alle urne?

Probabilmente, per rispondere non basterà un Tweet.

Mario Monti e l'Agenda Monti

25 dicembre 2012: Mario Monti, a Natale, non regala agli italiani solamente l'agenda Monti, ma si impegna anche nella sua vita social, a colpi di Tweet.

Se c'erano dubbi sulla veridicità del profilo, pare proprio che, a furia di conferme da parte dello staff di comunicazione dell'ormai ex premier, il @SenatoreMonti non sia un fake ma sia il profilo ancora non verificato del professore. Per ora, Mario Monti ha twittato tre volte.

La prima volta per annunciare l'agenda, il 23 dicembre alle 22.14.


La seconda e la terza, ancora nottetempo, il 25 dicembre alle 22.31 e alle 22.33. Per annunciare una cosetta da niente: la sua salita in politica.





Oh, per inciso, Mario Monti che twitta da iPad – o meglio, il suo staff per la comunicazione, ma sono dettagli, quisquilie – sdogana, tecnicamente, una spending review sugli accenti ( diventa si).

E poi ribadisce questa nuova terminologia che si contrappone alla discesa in campo di Berlusconiana memoria. In politica si sale: concetto già reiterato alla nausea in appena un paio di giorni,

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO