Gabrielli: "Presto pistole taser ai poliziotti"

ISOLA DEL GIGLIO, ITALY - SEPTEMBER 17: Government Deputy Commissioner for Concordia Emergency Franco Gabrielli is welcomed by the inhabitants of the Giglio island and journalists during the press conference after the parbuckling operation which succesfully uprighted the Costa Concordia, on September 17, 2013 in Isola del Giglio, Italy. Work began yesterday to salvage the vessel, which sank on January 12, 2012. If the operation is successful, it will then be towed away and scrapped. The procedure, known as parbuckling, has never been carried out on a vessel as large as Costa Concordia before.  (Photo by Laura Lezza/Getty Images)

Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha fatto visita oggi al poliziotto ricoverato presso l'ospedale San Martino di Genova. L'agente è rimasto ferito domenica mattina nel corso di un'operazione nel quartiere Borzoli, dove è rimasto ucciso anche un 20enne di origini ecuadoriane. La polizia era intervenuta sabato sera presso la casa del giovane, a seguito di un litigio con la sua compagna; una pattuglia era riuscita a riportare la calma ed era quindi andata via.

La mattina successiva è arrivata una seconda chiamata alla polizia effettuata questa volta dalla madre e dal fratello della giovane donna che, dopo il litigio della sera precedente, aveva deciso di andare a dormire a casa dei genitori insieme alla figlia di 3 anni. Il caos è nuovamente scoppiato quando Jefferson - il giovane rimasto ucciso - si è recato presso l'abitazione dei suoi familiari con l'intenzione di portare via la compagna e la figlia, dando nuovamente in escandescenze.

Quando gli agenti sono arrivati sul posto per questo secondo intervento non sono riusciti a riportare la calma. Jefferson ha aggredito uno dei poliziotti accoltellandolo, inducendo così il suo collega ad esplodere i due colpi di pistola che l'hanno ucciso.

Questo episodio di cronaca ha riaperto il dibattito sulle pistole taser, che la Polizia è intenzionata a dare in dotazione alle forze dell'ordine. Gabrielli ha assicurato che presto inizierà la sperimentazione sul campo: "Abbiamo terminato l'iter per dotare tutto il nostro personale di taser (pistole elettriche). Inizieremo a breve una sperimentazione sul campo per sottolineare che l'amministrazione è attenta alla sicurezza del nostro personale, senza arrecare eccessivo danno alle persone che dovessero trovarsi al di là della barricata. Cominceremo con l'Arma dei carabinieri e in parte la guardia di finanza in diverse città italiane e poi il taser sarà fornito in dotazione alle forze dell'ordine su tutto il territorio nazionale. L'iter era iniziato alla fine del 2014. Ora avvieremo una sperimentazione operativa sul campo perché sono armi che devono essere assegnate con una certa modalità".

Matteo Salvini, da tempo, sostiene la necessità di dotare le forze dell'ordine di pistole taser e certamente nei panni di Ministro dell'Interno sosterrà ogni iniziativa di Gabrielli in tal senso.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO