Di Maio: il mio primo decreto sarà il "Decreto dignità"

L'intervista del vicepremier e ministro dello Sviluppo-Lavoro Luigi Di Maio a Rtl.

decreto dignità

Si chiamerà Decreto dignità il primo atto da ministro di Luigi Di Maio. Il titolare dello Sviluppo economico e del Lavoro in un'intervista a Rtl 102.5 ha spiegato stamattina che il decreto in questione sarà composto da quattro punti principali, il primo dei quali si prefigge l'obiettivo di semplificare la vita alle imprese eliminando spesometro, redditometro e studi di settore, da sostituire evidentemente con altri strumenti e altre misure di accertamento.

Il secondo capitolo che sarà affrontato dal Decreto dignità è quello delle delocalizzazioni: chi prende fondi pubblici non potrà più esternalizzare, non potrà più portare all’estero la sua attività.

Un altro tema centrale dell'annunciato Decreto dignità sarà lo stop alla pubblicità in tema di scommesse e di gioco d’azzardo: "come ministro dello Sviluppo Economico voglio evitare" spot che incitino a giocare, ha detto Di Maio.

Il decreto conterrà anche misure di contrasto al lavoro precario mentre, ha chiarito ancora il leader del M5s, con la legge di bilancio 2018-2019 sarà avviato il fondo per l'implementazione del reddito di cittadinanza che il ministro e vicepremier spera possa essere erogato già a partire dal 2019.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO