Stadio della Roma, congelato l'iter del progetto: Raggi annuncia querele

Stadio della Roma a Tor Di Valle

La sindaca di Roma Virginia Raggi non è coinvolta in modo diretto nell'inchiesta che ieri mattina ha portato all'arresto di 9 persone in relazione alla costruzione dello Stadio della Roma - lo abbiamo precisato anche qui - ma la stampa non lo avrebbe sottolineato a dovere e oggi Raggi ha annunciato di essere in procinto di far partire le querele nei confronti di chi ha sostenuto il contrario:

La rassegna stampa è vergognosa, i giudici dicono che io non c'entro niente e non c'è un giornale che abbia avuto il coraggio di riportare questa notizia. Il Comune, i romani e la società Roma calcio sono la parte lesa. Partono oggi le querele.

Questo lo sfogo della sindaca, giunto nel giorno in cui il Dipartimento di Urbanistica del Campidoglio, a poco più di 24 ore dall'operazione delle forze dell'ordine, ha annunciato di aver di fatto bloccato l'iter dell'ambizioso progetto a Tor Di Valle.

Oggi, infatti, è stata inviata ufficialmente una lettera all'Eurnova, la società costruttrice che fino a ieri faceva capo a Luca Parnasi, figura chiave dell'inchiesta e finito ieri in carcere, per chiedere dei chiarimenti circa il nuovo interlocutore con cui interfacciarsi.

L'iter del progetto, in definitiva, è congelato fino a quando non saranno stati vagliati tutti gli atti e quando non saranno emersi degli illeciti. Il nuovo volto dell'azienda sarà un curatore commissario che dovrebbe essere nominato quanto prima.

Foto dal profilo Facebook di Virginia Raggi

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO