Detenzione migranti minori, Francia bacchettata da Authority: pratica contraria ai diritti fondamentali

minori detenuti francia

Mentre Emmanuel Macron prova a ricucire con l’Italia dopo le accuse francesi di "linea vomitevole" del governo Conte sulla gestione del caso Aquarius, un’Authority indipendente dello Stato francese bacchetta il paese transalpino sui minori migranti "detenuti" in centri per la privazione della libertà.


Il "Contrôleur général des lieux de privation de liberté" ha infatti denunciato la detenzione, in aumento, di stranieri minorenni in Francia, detenzione che è considerata contraria ai diritti fondamentali. Ma quanti sono i minori migranti detenuti in Francia: 304 nel 2017, erano 106 nel 2015.

"Nonostante il miglioramento delle condizioni materiali di accoglienza, il confinamento dei bambini mina la loro integrità psicologica" compromettendo anche il rapporto genitori-figli. "L'indurimento dell'attuale disegno di legge sull'immigrazione" potrà solo peggiorare le cose.

Macron dopo due giorni di nervi a fior di pelle tra Roma e Parigi, oggi ha parlato di "tempo della distensione" per chiudere una crisi diplomatica che aveva messo in forse il faccia a faccia tra il presidente francese e il premier italiano previsto per domani. "Dall'inizio del mio mandato ho la volontà di collaborare con l’Italia" ha detto l’inquilino dell’Eliseo.

E se il presidente del Consiglio Conte dopo la “cordiale” telefonata di questa mattina con Macron aveva detto caso Francia "chiuso", è il ministro dell’Interno Matteo Salvini a chiedere più sostanza che forma: "Scuse o non scuse, bado alla sostanza... Bene il chiarimento con la Francia".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 66 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO