Roma, Consigliere 'No Vax' del M5S: "Venite in Municipio per firmare contro l'obbligo vaccinale"

Roma, il Consigliere 5 Stelle del XII Municipio ha lanciato il suo appello su FB: "Stiamo raccogliendo le firme per una Proposta di Legge d'iniziativa popolare per abolire l'obbligo vaccinale"

Massimiliano Quaresima

Il Movimento 5 Stelle è nato dalla protesta - spesso disordinata e disarticolata - ed al suo interno c'è un po' di tutto, compreso Massimiliano Quaresima, eletto nel giugno 2016 per la carica di Consigliere del XII Municipio di Roma dopo aver ottenuto la bellezza di 69 preferenze. Nella vita fa il fisioterapista e, come riportato nel suo curriculum: è contrario al fumo ed agli alcolici, segue una dieta vegana e si definisce "Igienista Naturale" e Naturopata.

Nella sua veste istituzionale, Quaresima è componente della "Commissione Speciale Malagrotta" e di quella "Politiche Educative, Scolastiche e Giovanili - Politiche per l’Infanzia - Politiche Culturali e dell’Intercultura - Politiche dello Sport e del Benessere", oltre ad essere è vicepresidente vicario della commissione "Politiche dell’Ambiente - Decoro Urbano - Politiche della Sicurezza - Politiche delle Attività Produttive, del Commercio, dello Sviluppo Economico e del Lavoro".

Tra le sue battaglie c'è quella contro "tutta la chimica" che invita a "boicottare" - con l'obiettivo di "far crollare le Borse e metterli in ginocchio" - per abbracciare l'omeopatia. Nel mese di maggio si è anche schierato contro l'ordinanza anti-zanzare del Comune di Roma che avrebbe rappresentato "la gioia dei produttori di veleni" e sarebbe stata "nettamente in contrasto con le normative europee e contro il Principio di Precauzione"; che avrebbe, inoltre, costretto "milioni di persone affette da MCS (Sensibilità Chimico Multipla) a barricarsi dentro casa o a lasciare la città". Si tratta, ovviamente, di teorie personali - non si capisce bene frutto di quali studi - del consigliere Quaresima, anche perché la stessa ordinanza disposta dalla giunta Raggi prevede trattamenti preventivi a base di Bacillus Thurigensis e Sphaericus, completamente atossici e di origine biologica.

A completare il suo curriculum ci sono, ovviamente, la battaglia contro i vaccini e le scie chimiche, altri tasselli del complotto planetario. Nei giorni scorsi ha lanciato il suo appello su Facebook: "Volevo informarvi che stiamo raccogliendo le firme per una Proposta di legge di iniziativa popolare contro l'obbligo vaccinale, potete recarvi a uno sportello del municipio con il vostro documento d'identità". Quaresima, insomma, è uno di quelli che rivendica la "libertà di scelta" - sciocchezza sesquipedale - per quanto riguarda i vaccini.

Ma Quaresima, però, non è solo vegano, "anti-chimica", igienista naturale e no-vax. Scorrendo il suo profilo FB si può infatti apprezzare la sua passione per i motori, così come il fatto che non prova alcuna vergogna nel manifestare pubblicamente il proprio razzismo. Il 10 luglio scorso, infatti, condividendo una notizia di cronaca sullo stupro di una 13enne da parte del compagno della madre - un egiziano 28enne - ha così commentato: "Per loro è normale è la loro cultura". Il giorno prima invece se l'è presa con "le magliette rosse", condividendo un post di una leghista (con tanto di foto con l'hashtag #iostoconsalvini) che metteva in relazione l'iniziativa con il silenzio (?) per la tragedia capitata alla povera Pamela Mastropietro: "Scusate, quando hanno ucciso e sbranato Pamela, di che colore avete messo la maglietta che... non mi ricordo...".

Quale sarebbe il collegamento tra le due vicende è difficile comprenderlo. È più facile stabilire che Quaresima è uno dei tanti affetti da xenofobia e razzismo; due bruttissime malattie per le quali, purtroppo, non esiste vaccino. E per le quali, parimenti, non può nulla neanche l'omeopatia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 167 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO