Berlusconi: "volevo Marchionne alla guida del Paese"

Nota del presidente di Forza Italia nel giorno della morte dell'ex Ceo di Fca: "L'Italia perde il più brillante suoi manager"

MONZA, ITALY - SEPTEMBER 04:  Sergio Marchionne, CEO of FIAT and Chairman of Ferrari in the Paddock  during the Formula One Grand Prix of Italy at Autodromo di Monza on September 4, 2016 in Monza, Italy.  (Photo by Dan Istitene/Getty Images)

Silvio Berlusconi avrebbe voluto Sergio Marchionne al governo o meglio "alla guida del paese". Il presidente di Forza Italia rende omaggio così alla dipartita del manager italo-canadese, l'uomo che ha cambiato e salvato la Fiat trasformandola in Fca e facendola diventare il settimo gruppo automobilistico a livello mondiale.

Berlusconi ha diffuso una nota ufficiale in cui si legge che:

"l'Italia perde non soltanto il più brillante dei suoi manager, ma una delle figure simbolo del nostro Paese. Ha rappresentato l'Italia migliore: quella operosa e concreta, seria e preparata, dotata di visione e capace di guardare al futuro. Un'Italia che non ha paura della competizione, sa affrontarla e vincerla grazie alla qualità del prodotto italiano e alla capacità creativa delle persone e delle imprese".

L'ex presidente del Consiglio nel giorno della morte dell'ex amministratore delegato di Fca ricorda:

"Dissi una volta, senza avvertirlo prima - e non me ne sono mai pentito - che mi sarebbe piaciuto vederlo alla guida del nostro Paese. Lo penso ancora: le caratteristiche di una persona straordinaria come Marchionne, la competenza, la preparazione, la capacità dimostrata di ottenere risultati importanti, sarebbero state preziose - se fosse stato disponibile - per ridare dignità alla politica".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 143 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO