Rai, voto in Vigilanza: Foa bocciato. Scontro Lega-Forza Italia

Foa presidente rai voto cda

La bocciatura di Marcello Foa potrebbe mettere la parola fine all'alleanza elettorale tra la Lega di Salvini e Forza Italia. I rapporti non sono eccellenti dopo la nascita del Governo giallo-verde ma, come tutti sanno, Salvini si considera il leader del centrodestra, forte anche dei sondaggi che danno il suo partito in netta crescita ai danni proprio di Forza Italia. Salvini oggi ha lanciato un messaggio a Berlusconi: "La Lega prende atto che Forza Italia ha scelto il Pd per provare a fermare il cambiamento per la Rai, per il taglio dei vitalizi e per altro ancora. Dispiaciuti, continuiamo sulla via del cambiamento, sicuri che gli italiani e gli elettori del centrodestra (come dimostrano tutti i sondaggi) abbiano le idee chiare".

Berlusconi ha risposto alle parole di Salvini, rivendicando la scelta del suo partito e confermando l'intenzione di non tornare indietro: "Il servizio pubblico, per essere tale, non può essere espressione unilaterale di una maggioranza, qualunque essa sia. A questo criterio ci siamo attenuti quando eravamo al governo. Ci aspettiamo che vi si attenga anche l’attuale maggioranza".

Poi ha aggiunto: "Ho condiviso la scelta di non votare Foa. La eventuale riproposizione dello stesso nome alla Vigilanza presenta secondo il parere di autorevoli professionisti problemi giuridici non superabili. Non potrà quindi essere votata dai componenti di Forza Italia".

Foa bocciato. Salvini riconferma la fiducia

15.10 - "Correttamente Foa ha detto che si rimette al suo azionista: è stato indicato dal ministero dell'Economia. Il parere che darò sarà di riconfermarlo, per poi offrire un'informazione a tutti e per tutti" spiega il ministro dell'Interno Matteo Salvini che precisa di riconfermare la sua fiducia in Marcello Foa. Salvini spera che "trattandosi di una persona libera, abbia il sostegno di tutto il centrodestra" cioè anche di Forza Italia oltre che di FdI che oggi ha votato a favore di Foa in Vigilanza.

10.20 - Marcello Foa non sarà presidente della Rai. Al voto in Commissione di Vigilanza Rai di questa mattina Forza Italia, Pd e LeU non hanno partecipato affossando il candidato di Lega e M5s. Su 23 voti, 22 i sì a Foa e un astenuto. La votazione non ha raggiunto il quorum di 27; 13 voti sono arrivati dai 5 Stelle, 7 della Lega, 2 da FdI. Ora il ministro dell'Economia dovrà fare un nuovo nome per la presidenza della tv di Stato.

Rai: Cda vota Foa presidente. In Vigilanza FI pronta a disertare

31 luglio 2018

18.46 - Sul voto in Vigilanza relativo alla ratifica di Foa presidente Rai l'orientamento di Forza Italia sarebbe di non far presentare i suoi parlamentari per il voto in Commissione, secondo La Stampa. I voti mancanti degli azzurri farebbero saltare il tavolo e il ministro dell'Economia Giovanni Tria dovrà indicare a quel punto un nuovo candidato per la presidenza della Rai.

18.33 - Il via libera del Cda Rai a Marcello Foa presidente della tv pubblica fa ribadire a Forza Italia che voterà contro la nomina del giornalista, già amministratore delegato del Gruppo Corriere del Ticino e direttore de IlGiornale.it. Appuntamento a domani, mercoledì, per il voto in Commissione di Vigilanza Rai.

Cda vota Foa presidente Rai, un no e un astenuto

18.25 - Foa presidente Rai: dopo che sia Forza Italia sia il Partito democratico avevano annunciato il loro voto contrario in Commissione di Vigilanza Rai, mentre FdI con Giorgia Meloni aveva fatto sapere che "la sinistra ci ha convinto a votarlo", oggi il Consiglio d'amministrazione della tv di stato ha detto sì alla nomina di Foa, nomina che andrà appunto ratificata in sede parlamentare.

"Lo conosco personalmente, penso che sia la persona più esperta di giornalismo tra quelle che conosco. E' un gran signore, non può essere considerato secondo a nessuno per un incarico nel mondo dell'informazione. E' stato mio collega a Il Giornale, trovo veramente sorprendente la posizione di Forza Italia. Capisco dire di no a Travaglio, ma non so con quali motivazioni si possa dire che non va bene uno che è stato caporedattore del tuo giornale. Sono stupito, pensavo che di fronte a un nome come Foa Forza Italia si togliesse il cappello. Ma evidentemente i meccanismi politici portano a questo"

aveva detto qualche ora fa Claudio Borghi, presidente della Commissione bilancio della Camera a radio Cusano Campus, come riporta l'agenzia Ansa.

18.15 - Nomine Rai: ok a Marcello Foa presidente da parte del Cda di Viale Mazzini che ha dato il suo via libera alla nomina del giornalista ai vertici della tv pubblica con un no e un astenuto secondo quanto riferisce Adnkronos.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO