Caso Asso 28, Orfini attacca Toninelli: "Mandante bugiardo e incapace di un atto disumano"

"O Toninelli è un bugiardo. O è un incapace. O è il mandante consapevole di un atto illegale, compiuto nel totale disinteresse dei diritti umani"

Matteo Orfini

Il caso della nave italiana Asso 28, giunta in Libia nei giorni scorso con a bordo 108 migranti soccorsi nel Mar Mediterraneo dopo un naufragio, continua ad essere oggetto delle critiche dell'opposizione.

Se il Ministro dell'Interno Matteo Salvini e quello dei Trasporti Danilo Toninelli avevano sottolineato come tutto si fosse svolto nel rispetto delle regole, in molti avevano sollevato dei dubbi sulla regolarità dell'operazione secondo quanto previsto dal diritto internazionale, a cominciare dal deputato di LeU Nicola Fratoianni che per primo aveva denunciato l'azione.

Oggi è il Presidente del Partito Democratico Matteo Orfini ad insistere sull'illegalità dell'operazione:

Una nave italiana, la #Asso28, ha salvato dei migranti in mare e dopo aver consultato la guardia costiera italiana e quella libica li ha riportati in Libia. Per il ministro Toninelli la vicenda si è svolta nel pieno rispetto delle regole. Peccato che per quelle stesse regole i porti libici non sono sicuri e quindi una nave italiana non può riportare lì quelli che salva in mare. E non c'è norma cui appigliarsi per giustificare una scelta del genere.

Poi l'affondo al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, contro cui Orfini non usa mezzi termini:

O Toninelli è un bugiardo. O è un incapace. O è il mandante consapevole di un atto illegale, compiuto nel totale disinteresse dei diritti umani.
O forse più semplicemente Toninelli è le tre cose insieme, il mandante bugiardo e incapace di un atto disumano e illegale.

Una nave italiana, la #Asso28, ha salvato dei migranti in mare e dopo aver consultato la guardia costiera italiana e...

Posted by Matteo Orfini on Wednesday, August 1, 2018

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO