Attentato contro Maduro (foto): "Cospirazione dell'estrema destra con Bogotà e Miami"

Secondo il Presidente del Venezuela l'attacco è stato sferrato da gruppi di estrema destra in combutta con colombiani e americani.

Nicolas Maduro, Presidente del Venezuela, obiettivo di un fallito attentato a Caracas, nella notte italiana, è rimasto illeso dopo l'attacco con droni carichi di esplosivo che hanno ferito sette persone. Il ministro delle Comunicazioni Jorge Rodriguez ha fatto il punto della situazione con queste parole:

"Nel momento in cui una sfilata militare stava concludendosi sull'Avenida Bolivar di Caracas, esattamente alle 17.41, si sono udite alcune esplosioni che si è potuto verificare riguardavano artefatti volanti di tipo drone che contenevano cariche esplosive e che sono esplosi vicino al palco presidenziale ed in alcune zone residenziali"

Passata la paura, Maduro è tornato davanti alla nazione per un discorso in cui ha fatto le sue ipotesi sui mandanti dell'attentato, che secondo lui sarebbero dell'estrema destra venezuelana in collaborazione con "cospiratori" a Bogotà e Miami. Inoltre ha nominato il presidente della Colombia Juan Manuel Santos, il quale ha poi prettamente reagito definendo infondate queste accuse.

Maduro ha anche detto che spera che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump sia disposto a combattere i gruppi terroristici che, da Miami, hanno finanziato l'attentato nei suoi confronti.

Ma c'è chi ha realmente rivendicato l'attacco contro il Presidente venezuelano ed è un gruppo che si fa chiamare "Soldati in t-shirt" e che ha scritto su Twitter che i droni con cui voleva colpire Maduro sono stati abbattuti dai soldati prima che potessero raggiungere il loro obiettivo. Tuttavia la veridicità di questo messaggio non è stata confermata.

I vigili del fuoco, intanto, hanno smentito l'ipotesi secondo cui un incendio scoppiato in un palazzo nei pressi della zona della Avenida Bolivar era stato causato proprio da uno dei droni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO