Esplosione Bologna, Conte: "terribile ma siamo stati fortunati". Un morto e 145 feriti

Il premier: "vigilare sul rispetto degli standard di sicurezza per evitare che si ripetano simili tragedie"

14.51 - Il bilancio definitivo dell'incidente e dell'esplosione di ieri sul raccordo autostradale a Borgo Panigale (Bologna) è di un morto e 145 feriti, di cui 4 gravi: ricoverati nei centri grandi ustionati di Parma e Cesena non sono in pericolo di vita.

La stragrande maggioranza dei feriti è stata colpita alle spalle dall'ondata di calore e da una seconda esplosione, per ustioni che riguardano la parte posteriore del corpo. La fortuna è stata che tra la prima e la seconda esplosione dopo l'incidente è passato un po' di tempo cosa che ha permesso alla gente di iniziare a fuggire, altrimenti le vittime e i feriti gravi potevano essere molti di più.

12.17 - Vista la dinamica dell'esplosione dell'autocisterna sul tratto autostradale di Casalecchio di Reno "possiamo ritenerci fortunati" ha detto stamattina il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in visita a Bologna alle persone rimaste ferite nell'incidente di ieri.

"È stato senz'altro un terribile incidente, ma i feriti sono in via di guarigione. Bisogna vigilare sul rispetto degli standard di sicurezza per evitare che si ripetano simili tragedie" ha proseguito il premier. L'unica vittima dell'esplosione intanto è stata identificata: è Andrea Anzolin, autista 42enne, esperto nella guida di mezzi che trasportano materiale infiammabile, che lavorava per una ditta vicentina. I feriti sono una settantina.

Conte a Bologna e Foggia per portare la "vicinanza del Governo"

6 agosto 2018 - Con una breve nota Palazzo Chigi ha annunciato che il Premier Giuseppe Conte, nella giornata di martedì 7 agosto, sarà a Bologna e a Foggia, teatro di due gravissimi incidenti stradali. Nel primo si contano tre vittime e centinaia di feriti, nel secondo sono morti 12 braccianti agricoli. Il Presidente del Consiglio, come si legge nel comunicato, vuole "Portare la vicinanza di tutto il Governo ai feriti e ai famigliari delle vittime".

Questo 6 agosto, infatti, è stato tragico sulle strade italiane. A Bologna un'autocisterna che trasportava GPL si è incidentata con alcune auto ed è esplosa sulla tangenziale. Ne è scaturito uno spaventoso incendio, fortunatamente domato con prontezza, ma il ponte sulla via Emilia è parzialmente crollato e sulla corsia dell'autostrada si è creato un vasto squarcio, a causa dell'esplosione. La circolazione è stata ovviamente bloccata in entrambe le direzioni.

A Foggia, invece, l'incidente ha riguardato un furgone che trasportava braccianti agricoli e un tir carico di pomodori, nei pressi di Lesina. Nel furgone, di targa bulgara, c'erano lavoratori di nazionalità africana. I morti in questi casi sono stati 12. Non è il primo incidente di questo tipo che si verifica sul quelle strade, solo sabato scorso ce ne è stato uno molto simile sulla strada provinciale 105 tra Ascoli Satriano e Castelluccio dei Sauri e in quel caso le vittime sono state quattro, sempre braccianti agricoli extracomunitari. Sono in corso indagini per caporalato.

Foto | Facebook - Profilo ufficiale di Giuseppe Conte

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO