PD, Martina lancia "Si fa!": la rete del buone pratiche del Partito Democratico

"Un contributo volontario e quotidiano per migliorare la vita di quartiere e di territorio unendo le forze"

Maurizio Martina

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha già annunciato i suoi progetti per rinnovare il Partito Democratico se vincerà le prossime primarie del PD, ma fino a quel momento il compito di provare a dare nuova linfa vitale al partito spetta anche al segretario reggente Maurizio Martina, che rispetto ai due protagonisti assoluti della scena politica attuale, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, fa davvero tanta fatica ad emergere come leader dell'opposizione e quel che resta del PD dopo la sconfitta alle ultime elezioni continua a rimanere nell'ombra.

Ora, però, Martina sembra aver deciso di rimboccarsi le maniche e, raccogliendo i suggerimenti di chi ricordava la presenza massiccia del Partito Democratico sul territorio in passato, punta a partire proprio da lì, riprendendo i contatti coi cittadini e dimostrandosi attento a quello che succede nelle piccole realtà, certo che ripartire da lì gioverà al Partito Democratico sul lungo termine.

L'idea è quella di una rete nazionale delle buone pratiche del Partito Democratico - il progetto "Si Fa!" lanciato oggi - che punta a raccogliere i progetti di comunità partendo proprio dai bisogni dei cittadini e delle piccole realtà, coinvolgendo direttamene gli elettori del PD e i possibili elettori interessati ai vari progetti. Il sito recita:

La rete delle buone pratiche del PD è questo. Un contributo volontario e quotidiano per migliorare la vita di quartiere e di territorio unendo le forze, organizzandole e aprendoci a un impegno concreto dai nostri circoli.
Il cambiamento della società in meglio si realizza col contributo di tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità. La cura della persona e la cura del territorio sono le grandi aree del nostro impegno, coerenti con i valori di solidarietà, giustizia sociale ed eguaglianza che animano l’impegno politico dei Democratici dentro e fuori le istituzioni.

Il Partito Democratico continua ad avere sedi e circoli in tutto il Paese e le attività locali, seppur continue e sempre presenti, punta a rafforzare questa presenza sul territorio e far conoscere le attività svolte dagli attivisti del PD, con la speranza che questi piccoli gesti, che vanno dalla gestione del verde pubblico ai corsi di lingue, possano aumentare sempre di più.

La Rete nazionale vuole essere un progetto aperto di supporto e condivisione per lo scambio di buone pratiche, l’esempio, il supporto operativo e la diffusione dei progetti. La Rete nazionale vuole riconoscere queste energie e valorizzarle con l’obiettivo di rafforzarne il radicamento e la partecipazione.

È senza dubbio un piccolo e importante inizio, ma in un clima sociale fatto sempre più spesso di odio, incitamento alla violenza e tanto rancore, azioni positive come il recupero degli spazi urbani, la protezione dei beni comuni e del patrimonio artistico e culturale, ma anche un forte impegno per l'integrazione e il sostegno alla terza età possono davvero portare una ventata di positività e freschezza.

"Si fa!". È la Rete nazionale delle buone pratiche Pd che vogliamo costruire insieme. Mille progetti di comunità per far...

Posted by Maurizio Martina on Thursday, August 9, 2018

Foto | Facebook

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO