Genova, Guardia di Finanza negli uffici di Autostrade

Acquisiti telefoni e computer degli alti vertici dell'azienda.

Autostrade per l'Italia

Le tre sedi principali di Autostrade per l'Italia a Genova, Roma e Firenze sono state oggetto di perquisizione da parte della Guardia di Finanza, che ieri ha sequestrato i telefoni cellulari degli alti vertici e tutta la documentazione che potrebbe rivelarsi fondamentale nell'indagine sul crollo di ponte Morandi a Genova.

Le fiamme gialle hanno sequestro i computer e i telefonini del presidente di Autostrade Fabio Cerchiai e dell'amministratore delegato Giovanni Castellucci, ma anche i dispositivi del direttore della sede genovese Stefano Marigliani e almeno altri dieci dirigenti, due dei quali sono anche stati interrogati in qualità di persone informate sui fatti.

A finire in mano della Guardia di Finanza è stato anche il server della posta elettronica usato da Autostrade per l'Italia, quello da cui passano tutte le comunicazioni interne all'azienda, e il famoso atto di concessione con cui il Ministero dei Trasporti e delle Infrastruttura aveva affidato alla società la gestione di gran parte delle autostrade italiane.

Oggi, invece, è in programma l'interrogatorio di altri due manager di Autostrade per l'Italia da parte della Procura di Genova.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO