Diciotti, Salvini: "Fico ha tanto tempo per parlare. Sui migranti l'obiettivo è il No Way australiano"

"Se qualcuno mi vuole indagare e qualche procuratore mi vuole interrogare, sono pronto anche domani mattina a spiegare le mie ragioni"

Matteo Salvini

14.10 - Il ministro dell’Interno Matteo Salvini oggi ha detto che il modello per la non accoglienza dei migranti che predilige e il No Way australiano. Ma che cos'è? Di cosa si tratta? La stretta sui migranti in Australia comincia nel 2013 con il "Sovereign Borders" - ai tempi del governo Abbott - che si è tradotto nel respingimento e nella deportazione nei paesi d’origine dei migranti arrivati illegalmente via mare in territorio australiano, con grande dispiegamento di militari per sorvegliare le coste e intercettare i barconi.

La misura venne preceduta da un campagna di informazione chiamata "No way£ con il generale comandante dell’operazione che in video spiegava che i migranti arrivati in modo illegale via mare non potevano accedere in Australia. Le imbarcazioni di migranti che arrivano in acque australiane vengono riportate nei porti di partenza, soprattutto in Sri Lanka e Indonesia, mentre le persone a bordo possono essere ricondotte in centri d'identificazione ma in Papua Nuova Guinea e sull’isola di Nauru dove vengono valutate le domande di asilo per un eventuale concessione del diritto, limitato però a quest’ultimi due luoghi.

10.30 - Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini dai microfoni di Rtl 102.5 torna sulla polemica con il presidente della Camera Roberto Fico che aveva sollecitato il Viminale a far sbarcare i migranti a bordo della Nave Diciotti a Catania: "Con Di Maio sto lavorando molto bene, è una persona seria, coerente e rispettosa di quello che c'è nel contratto di governo. Qualcun altro, invece, ha tanto tempo per parlare. Penso, appunto, al presidente della Camera, che mi sembra ogni tanto dica e faccia l'esatto contrario di quello che dicono e fanno altri esponenti del governo, sia della Lega che dei Cinque stelle. E' un problema loro, che si risolveranno loro...".

"Onestamente non vado a letto pensando a Fico, né mi sveglio pensando a Fico..." aggiunge il vicepremier e titolare degli Interni che poi spiega che sulla questione dell’accoglienza ai migranti si ispira al No Way vigente in Australia. Cioè? "Nessun migrante soccorso in mare mette piede in Australia". L’obiettivo da raggiungere non è quindi tanto "la redistribuzione in Europa, ma che ci siano nei Paesi di partenza degli sportelli europei che decidono chi ha diritto di partire". Chi ne ha diritto deve arrivare sempre secondo Salvini "in aereo non sui barconi. Chi viene coi barconi non entra".

Diciotti, Salvini: "Non temo un intervento del Colle"

Poche ore dopo aver autorizzato lo sbarco dei 29 minori non accompagnati dalla nave Diciotti, ormeggiata da giorni nel porto di Catania, il Ministro dell'Interno Matteo Salvini è tornato a parlare di quanto sta accadendo in questi giorni e dopo la diretta di ieri su Facebook, stamattina ha rilasciato un'intervista a RTL 102.5.

Salvini non ha fatto altro che ribadire quando già spiegato ieri nella diretta Facebook, sottolineando la linea comune col Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e precisando di non avere alcun timore del Colle:

Io non temo nulla ho coscienza a posto, lavoro benissimo con il premier Conte, c'è una perfetta sintonia. Ieri mi ha chiesto informazioni e io gliel'ho date mentre da ministro e da padre stavo dando indicazioni per far scendere i minori dalla nave Diciotti.

A proposito dell'inchiesta della Procura di Agrigento, Salvini si è detto pronto a farsi interrogare:

Se qualcuno mi vuole indagare e qualche procuratore mi vuole interrogare, sono pronto anche domani mattina a spiegare le mie ragioni. Ognuno fa il suo lavoro con coscienza, sono un dipendente pubblico e da ministro dell'Interno mi occupo di sicurezza.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO