Ponte Morandi: l'ironia macabra di Charlie Hebdo sulla tragedia

genova-charlie-hedbo.jpg

Aggiornamento - Sulla vignetta black humor di Charlie Hebdo relativa al crollo del Ponte Morandi, il vice ministro ai Trasporti e alle Infrastrutture Edoardi Rixi non le manda a dire. Il settimanale satirico secondo l'esponente di governo: "E' senza vergogna e riesce a superare ogni limite nel cattivo gusto. Questa sarebbe satira? Per me c'è solo una parola: SCHIFO".

L’ironia macabra di Charlie Hebdo si abbatte sul crollo del ponte Morandi di Genova. Sulla copertina del periodico satirico francese campeggia una vignetta che mostra il ponte Morandi spezzato con un’auto appena precipitata tra le macerie e un immigrato che spazza i detriti dal suolo: "Costruito dagli italiani pulito dai migranti" è il commento che correda la vignetta.

Si apre così il numero 1361 del settimanale satirico, divenuto famoso in tutto il mondo dopo l’attentato del 2015 alla sua sede a Parigi che provocò 12 morti. Charlie Hebdo unisce nella vignetta la tragedia di Genova alla questione dell’accoglienza dei migranti che tanto sta facendo dibattere in Italia e in Europa.

Qualche giorno dopo il crollo del ponte Morandi sui social era già stata veicolata una falsa copertina del giornale satirico francese sempre dedicata alla tragedia del crollo ma era appunto un fake: si trattava in realtà, come spiega l'Ansa, di una raffigurazione opera del vignettista italiano Ghisberto, ma ripresa e modificata, che mostrava un pezzo del ponte crollato rimasto obliquo tra un pilone del viadotto e tre grandi sacchi di denaro che facevano da contrappeso dall’altra parte, con la bandiera italiana al vento in cima al pilone.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO