Migranti, Albania contro UE: "Ha lasciato l'Italia da sola"

"Siamo stati noi gli eritrei di una volta e gli italiani non ci hanno mai lasciato in mezzo al mare"

Edi Rama

L'Albania è stato l'unico Paese insieme all'Irlanda a offrirsi volontario per accogliere una parte dei migranti rimasti per dieci giorni a bordo della nave Diciotti della Guardia Costiera italiana. Nelle stesse ore in cui la CEI si offriva di prendere in carico 100 persone, Albania e Irlanda confermavano di volerne ospitare 20 ciascuno.

Ora, a distanza di pochi giorni dalla fine di quello stallo che tanto imbarazzo ha causato all'Italia, il primo ministro albanese Edi Rama, ospite dell'emittente genovese Telenord ha accusato l'Unione Europa, di cui l'Albania non fa ancora parte, di aver abbandonato l'Italia nella gestione dei flussi migratori.

L'Italia è stato il Paese più accogliente d'Europa negli ultimi 30 anni, ma è stata lasciata sola e i nervi non sono più saldi. Noi siamo intervenuti sperando che l'Europa faccia qualcosa di concreto. Siamo stati noi gli eritrei di una volta e gli italiani non ci hanno mai lasciato in mezzo al mare.

Edi Rama, intervistato dal Messaggero, ha precisato che la decisione di farsi carico di una parte dei migranti non è legata in alcun modo al negoziato in corso ormai da anni - la pratica è stata avviata nel 2006 - per l'ingresso dell'Albania nell'UE:

Mi è dispiaciuto leggere su qualche giornale italiano che questa decisione sia stata frutto di uno scambio. Una bufala anche offensiva perché non solo non ho mai parlato con il mio collega Conte, ma innanzitutto qui non si tratta di merce o di commercio, ma di vite umane.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO