Trump dichiara guerra a Google: "è truccato, diffonde fake news". La replica: "non siamo politicizzati"

Space Force Trump

17.20 - Google non è politicizzato e i risultati delle ricerche "non sono usati per fissare un'agenda politica e non hanno pregiudizi nei confronti di nessuna ideologia politica" ha detto poco fa il portavoce di Google in risposta alle accuse di Donald Trump secondo cui il motore di ricerca di Mountain View diffonde fake news veicolando media che divulgano solo false notizie per la keyword "Trump News".

Il nuovo nemico di Donald Trump si chiama Google. O meglio le fake news sul suo conto e su quello dell'amministrazione USA diffuse dal motore di ricerca. Il recente caso Stormy Daniels e i suoi sviluppi fanno andare su tutte le furie il presidente Trump che un po’ minaccia - "un mio impeachment affosserebbe i mercati" - un po’ accusa.

Google è "truccato" scrive in un tweet il presidente americano visto che i risultati delle ricerche aventi come chiave "Trump News" mostrano solo notizie di media che veicolano appunto bufale, fake news, false notizie. Così facendo "quasi tutte le storie e le notizie sono cattive".

I responsabili? La Cnn, su tutti, e il resto dei media e della stampa di sinistra. In un secondo tweet Trump ribadisce il concetto fornendo i suoi numeri: "il 96% dei risultati su Trump News proviene da media nazionali di sinistra, molto pericoloso".

In definitiva Google secondo Trump cestina le voci dei conservatori e dei repubblicani occultando invece le informazioni vere e le good news: "Stanno controllando ciò che possiamo o non possiamo vedere. È una situazione molto seria. Sarà affrontata" ha concluso, minaccioso, il presidente USA.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO