Istat: Pil in crescita, occupazione stabile, i prezzi aumentano

Istat dati agosto 2018 su Pil, occupazione e prezzi

L'Istituto Nazionale di Statistica ha diffuso oggi, venerdì 31 agosto 2018, i dati relativi ai conti economici del secondo trimestre 2018, quelli sull'occupazione a luglio 2018 e le stime preliminari sui prezzi nel mese di agosto 2018.

Per quanto riguarda il Pil, il prodotto interno lordo italiano è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dell’1,2% nei confronti del secondo trimestre del 2017 e la variazione del Pil acquisita per il 2018 è pari a +0,9%.

L'Istat sottolinea che, rispetto al primo trimestre 2018, si sono registrati aumenti in tutti i principali aggregati della domanda interna, in particolare si annota una crescita dello 0,1% dei consumi finali nazionali e del 2,9% degli investimenti fissi lordi. Dati non positivi riguardano invece le importazioni ed esportazioni: le prime sono cresciute dell’1,8%, mentre le esportazioni sono diminuite dello 0,2%.

Per quanto riguarda il tasso di occupazione a luglio 2018, è stabile al 58,7%, ma si registra ancora una lieve flessione del -0,1% su base mensile, che si traduce sostanzialmente in -28mila occupati. Tuttavia il tasso di disoccupazione è diminuito, scendendo al 10,4% (-0,4 punti percentuali su base mensile) ed è diminuito anche anche quello giovanile che si attesta al 30,8% (-1,0 punti).

Nonostante questa flessione, che riguarda in particolare gli ultimi due mesi, nel trimestre maggio-luglio 2018 c'è stata una consistente crescita degli occupati (+0,7% rispetto al trimestre precedente, pari a +151 mila). Questo aumento ha riguardato entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età, ma si è concentrata soprattutto tra gli ultracinquantenni (+123 mila). Nel trimestre sono aumentati i lavoratori a termine (+113 mila) e gli indipendenti (+54 mila) mentre c'è stato un lieve calo di dipendenti permanenti (-16 mila). Sempre considerando tutto il trimestre, si conta un calo dei disoccupati del -3,1%, pari a -88 mila, e quello degli inattivi, -0,5%, -67 mila.

A luglio però si è registrato un maggior numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni: +0,7%, pari a +89 mila. L’aumento riguarda sia le donne (+73 mila) sia gli uomini (+16 mila) e si distribuisce tra i 15-49enni. Il tasso di inattività sale al 34,3% (+0,3 punti percentuali).

Su base annua, a luglio l’occupazione è cresciuta dell’1,2%, pari a +277 mila unità, il numero di disoccupati è calato del -9,1% (-271mila unità) e quello degli inattivi tra i 15 e 64 anni è sceso dello 0,7% (-92mila unità).

Infine i dati sui prezzi al consumo, che riguardano il mese di agosto 2018 e dunque sono ancora provvisori. Per il mese che si sta concludendo proprio oggi si stima un aumento dei prezzi al consumo su base mensile dello 0,5% e su base annua full'1,7%. L'accelerazione dell'inflazione si deve soprattutto ai prezzi dei Servizi relativi ai trasporti e dei beni alimentari lavorati, mentre c'è un rallentamento della crescita dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari non lavorati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO