Lega, Giorgetti: "I 49 milioni? Se ci condannano il partito chiude"

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio ha parlato della sentenza attesa per il 5 settembre

Giancarlo Giorgetti è stato invitato alla festa de Il Fatto Quotidiano a Pietrasanta (Lucca) dove ha parlato dal palco del Versiliana intervistato da Peter Gomez. Il Direttore del FQ Online ha ovviamente parlato anche della sentenza che ha condannato la Lega a pagare 49 milioni di euro, incassati grazie alle condotte di Bossi e Belsito. Giorgetti non ha utilizzato giri di parole per descrivere la situazione: "La sentenza sui fondi della Lega? Se il tribunale del Riesame conferma la condanna, il 6 settembre il partito chiude".

Il prossimo 5 settembre il Tribunale del Riesame di Genova ha fissato l'udienza per decidere sul sequestro dei 49 milioni di euro da parte dello Stato, che il partito ha incassato tra il 2008 ed il 2010. Salvini e la dirigenza leghista avevano provato ad aggirare il problema trasformando la vecchia "Lega Nord per l'indipendenza della Padania" nella "Lega per Salvini Premier", con la quale hanno partecipato alle ultime elezioni.

Questa mossa di Salvini, con la quale avrebbe voluto scaricare i problemi giudiziari e tutte le pendenze sulla vecchia Lega, non ha però convinto i giudici della Corte di Cassazione che nel luglio scorso hanno accolto il ricorso della Procura di Genova, intenzionata a procedere con il sequestro nei confronti della "nuova Lega".

Il Tribunale del Riesame adesso dovrà esprimersi in merito, tenendo conto delle indicazioni fornite dalla Cassazione. Nel caso in cui dovesse dare il via libera al sequestro dei beni e dei conti, rendendo così impossibile il regolare svolgimento dell'attività politica anche per "la nuova Lega", nata in teoria solo per ricollocare il partito e farlo diventare un partito a vocazione nazionale.

Giorgetti, in ogni caso, si è pronto ad accettare le sentenze: "Avrebbe una conseguenza definitiva, la chiusura del partito, senza che quel processo sia finito. Se tutti i futuri proventi che arrivano alla Lega vengono sequestrati, è evidente a quel punto che il partito non può più esistere, perché non ha più soldi. È ovvio che se il 6 i giudici decidono cosi, noi siamo finiti. Arrivasse dopo una sentenza della Cassazione io non avrei niente da dire"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO