Di Maio: "Autostrade dice di aver adempiuto agli obblighi? Dai Benetton ci aspettiamo solo scuse e soldi"

Il vicepremier: "Per il resto consiglio ad Autostrade di tacere".

Luigi Di Maio e Danilo Toninelli su Autostrade

Questa mattina il consiglio di amministrazione di Autostrade per l'Italia si è riunito per rispondere alla richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che vuole revocare la concessione. La società ha rilasciato poi una nota ufficiale in cui ha confermato il proprio puntuale adempimento degli obblighi concessori e ha scritto:

"Autostrade ha preso atto degli elementi di confutazione alla lettera del Ministero delle Infrastrutture datata 16 agosto 2018 predisposti dalle strutture tecniche della Società ed ha confermato il proprio convincimento in merito al puntuale adempimento degli obblighi concessori da parte della Società"

Immediata è stata la replica del ministro Danilo Toninelli, che su Twitter ha scritto:

"È incredibile sentir parlare Autostrade di 'puntuale adempimento degli obblighi' dopo una tragedia con 43 morti, 9 feriti, centinaia di sfollati e imprese in ginocchio. Siamo all'indecenza. Rimetteremo le cose a posto e ridaremo sicurezza e servizi ai cittadini che viaggiano"

Il vicepremier Luigi Di Maio, ricondividendo il tweet di Toninelli, ha aggiunto:

"Autostrade dice di aver fatto 'un puntuale adempimento degli obblighi concessori' previsti dalla convenzione con lo Stato. Me la sono riletta tutta attentamente. Far crollare il ponte causando 43 morti non era nel contratto. Dai Benetton ci aspettiamo solo le scuse e i soldi per la ricostruzione del ponte, che non faranno loro. Per il resto consiglio ad Autostrade di tacere... Gli italiani non ne possono più delle loro dichiarazioni fuori luogo"

Foto © Palazzo Chigi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO