Vaccini, dietrofront Lega-M5S: pronto l'emendamento per mantenerne l'obbligo

Si tratta di un emendamento al decreto Milleproroghe.

Emendamento vaccini

Si attende solo il parere dei relatori delle Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali, Giuseppe Buompane e Vittoria Baldino, poi l'emendamento che conferma l'obbligo delle vaccinazioni per la frequenza scolastica potrebbe avere il via libera.

La maggioranza Lega-M5S, infatti, sta valutando una serie di emendamenti presentati da diversi gruppi parlamentari, tutti con lo scopo di abrogare dal decreto Milleproroghe il comma che rende non obbligatori i vaccini per i bambini di materne e asili.

Come ha spiegato Vito De Filippo, membro della commissione Affari sociali dove è capogruppo per il PD, si tratta del comma 3 dell'articolo 6 del DL Milleproroghe:

"La maggioranza M5S-Lega della Commissione Affari sociali ha proposto la soppressione del comma 3 dell’articolo 6 del decreto legge che prevede la proroga dell’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione scolastica. Si tratta di una clamorosa retromarcia e di una straordinaria vittoria della buona politica, della scienza e del buon senso. Ieri, durante le audizioni, i medici, i pediatri e gli esperti degli Istituti superiori di Sanità, avevano contestato nel merito le ragioni di una scelta che metteva a rischio la salute dei bambini. È un successo importante ottenuto anche grazie al contributo decisivo dei parlamentari del Partito democratico"

Intanto da ieri, in asili nidi e materne, sono stati avviati controlli da parte dei carabinieri dei Nas per verificare la veridicità della documentazione presentata dalle famiglie in merito alle vaccinazioni obbligatorie per la frequenza scolastica.

I controlli, in corso in tutta Italia, andranno avanti anche nei prossimi giorni in altri istituti scolastici selezionati a campione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO