M5S, nuovo attacco hacker a Rousseau: privacy violata

La piattaforma Rousseau è stata nuovamente violata da un attacco hacker di Rogue0

La Piattaforma Rousseau avrebbe subito un nuovo attacco informatico da Rogue0, che già l'anno scorso era riuscito a 'bucare' la sicurezza. Per dimostrare di essere nuovamente riuscito a violare il sito, il pirata informatico ha pubblicato due link attraverso twitter che conducono al sito Privatebin.net, dove avrebbe pubblicato dei dati presenti nel database. Cliccando sul primo dei due link si può leggere una breve lista di 7 persone che avrebbero effettuato una donazione per sostenere il Movimento, con tanto di nomi, cognomi, somme versate ed email. Alla faccia del GDPR.


Nel secondo link ha invece pubblicato una lista di tabelle, che sarebbero presenti all'interno del database.


Marco Canestrari, blogger ed ex dipendente della 'Casaleggio Associati', ha così commentato su Twitter: "Ovviamente non possiamo avere la controprova, ma le tabelle rsu_academy_proponi_corso e rsu_candidati_2018 fanno sospettare che non stia bluffando". L'opinione di Canestrari è condivisa da David Puente, anche lui blogger ed esperto informatico; nella lista dei dati ci sono anche categorie recenti, oltre a quello che sembra essere lo user name e la password dell'amministratore.


Se verrà confermata la veridicità di questi dati, non sarà una bella notizia per la credibilità dei gestori della piattaforma Rousseau ed anche per il Movimento. Oggi, per esempio, ci sono delle votazioni in programma; una per scegliere il candidato governatore alla regione Abruzzo e l'altra per individuare il nuovo membro del collegio dei probiviri.

Ci si può realmente fidare di una piattaforma violata per la seconda volta dallo stesso pirata?

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO