Rappresaglia Cina: dazi sulle importazioni dagli USA

E' la replica di Pechino alla politica di Donald Trump

dazi cina usa

La Cina replica con dei dazi doganali alle stesse misure varate dagli Stati Uniti per volere del presidente Donald Trump. Da Pechino è partita una stretta sui prodotti americani per 60 miliardi di dollari che prenderà il via dal prossimo 24 settembre. Sulla “lista nera” ci sarebbero qualcosa come 5.200 prodotti made in USA con tariffe che andranno dal 5 al 10%. Strumentazioni mediche, prodotti chimici e componenti industriali, dunque, saranno importati solo dietro un aggravio deciso dalle autorità cinesi, che rispondono così al varo dei nuovi dazi voluti da Donald Trump per 200 miliardi di dollari su circa 5.000 prodotti made in Cina.

L’aliquota stabilita dal presidente americano è inizialmente del 10%, ma è destinata a salire addirittura al 25% a partire da gennaio 2019. Donald Trump ha accompagnato queste misure con una serie di tweet inequivocabili: "La Cina sta cercando di influenzare le elezioni americane con una guerra commerciale, attaccando i nostri agricoltori, i nostri allevatori e i nostri lavoratori", le parole dell’inquilino della Casa Bianca. "Loro - ha aggiunto proprio parlando dei cinesi - sanno che io so come fermarli". La querelle continua.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO