Manovra, un miliardo di tagli ai ministeri e Di Maio insiste: "Azzeriamo finanziamenti ai giornali"

In realtà i finanziamenti ai giornali sono stati già cancellati nel 2012.

Coperture manovra economica

Il governo Conte è disperatamente a caccia delle coperture per la manovra economica annunciata, che è particolarmente espansiva, e per ora le si cerca tagliando i costi della politica. In particolare, circa mezzo miliardo di euro dovrebbe arrivare dai tagli al ministero della Difesa, bloccando un programma e annullando il progetto "Pentagono Italiano" più un altro programma da 40 milioni. Altri 500 milioni di tagli dovrebbero invece interessare il ministero della Giustizia, quello della Salute e il MIT, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Ieri sera Luigi Di Maio ha riunito i ministri del MoVimento 5 Stelle ed è tornato a parlare di tagli ai fondi dell'editoria, anche se in realtà, sono stati già tagliati nel 2012 e ora solo le cooperative di giornalisti li possono ricevere. Tuttavia questa è una battaglia a cui Di Maio ha sempre tenuto e sui cui torna sempre, soprattutto nei periodi in cui è più arrabbiato con i media, come lo è adesso con la Repubblica e L'Espresso (che però non usufruiscono di alcun fondo pubblico).

Altri soldi dovrebbero arrivare da ulteriori tagli ai costi della politica e in particolare Di Maio vuole cancellare tutte le auto blu e tutti i voli di Stato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 125 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO