Martina: "Il governo organizza l'uscita dell'Italia da Europa ed Euro"

"Rilanciamo il bisogno che abbiamo di nuova Europa". Il presidente della commissione Ue Juncker: "non siamo mostri rinchiusi in un bunker"

Maurizio Martina governo uscita da europa

L’Italia fuori dall’Ue? Secondo il segretario dem Maurizio Martina è l’obiettivo del governo gialloverde che "sta scientemente organizzando l'uscita dell'Italia dall'Europa e dall'euro. Noi, qui da Palermo, rilanciamo il bisogno che abbiamo di nuova Europa".

In Sicilia, per un incontro organizzato dal Pd, Martina spiega che al contrario: "Serve più Europa, un'Europa più sociale, più politica. Bisogna battere in Italia la nuova destra nazionalista, che pensa che il futuro sia nella disgregazione del progetto europeo”

Martina - che solo ieri aveva duramente attaccato il governo su Def e Manovra non escludendo una sua candidatura alle primarie Pd - ha pronunciato queste parole prima di entrare nel teatro di Santa Cecilia per l’iniziativa "Europa al lavoro! Noi, al lavoro per l’Europa".

Juncker: Italia non rispetta i patti

Oggi contro il governo si è espresso anche il presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker che, dalle pagine di Le Monde, ha ammonito l’Italia: "non mantiene la parola data" sui vincoli di bilancio. Juncker ha precisato di non avere "nulla contro l'Italia, tutto il contrario, la amo. Che si smetta di descriverci come mostri rinchiusi in un bunker, insensibili all'appello dei popoli".

Secondo Juncker il governo italiano è libero nelle sue scelte politiche, per il reddito minimo così come per la fiscalità agevolata delle aziende, ma "deve rispettare le regole per non mettere in pericolo la solidarietà Ue. Il nostro mandato non è rovesciare un governo" ha assicurato Juncker.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 857 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO