Bonafede: "Niente condono, M5s non rinuncia a valori fondamentali"

Schermaglie nella maggioranza ma il governo non cadrà sul condono fiscale...

Alfonso Bonafede

"La Manovra non si tocca, resta così com'è. La Ue se ne farà una ragione" dice l’ex direttore della Padania ed ex conduttore de La Gabbia Gianluigi Paragone, oggi senatore del M5s. Ieri la commissione Ue ha bocciato il Documento programmatico di bilancio giunto da Roma bollandolo come una "deviazione senza precedenti" dalla regole di bilancio europee.

Ma la manovra crea alta tensione non solo tra Italia e commissione Ue ma anche nella stessa maggioranza, per la questione pace fiscale trasformata in condono da qualche "manina" lesta, ha denunciato Di Maio. "Noi siamo ragionevoli, se il M5s ha cambiato idea basta dirlo. Ci sediamo a un tavolo e si va avanti. Anche noi pensiamo che il condono per Ischia non sia un bel segnale" dice ora Salvini che prova a distendere i toni e ricomporre la frattura.

Sull’argomento oggi è intervenuto anche il Ministro della giustizia in quota 5 Stelle Alfonso Bonafede che chiude a qualsiasi condono: sarebbe un tradimento per gli elettori. Nessuno scudo fiscale e "nessuna serie di condoni… Il fatto che decreto fiscale verrà discusso dimostra ancora una volta come il M5S ci tenga a tenere alta la soglia dei valori fondamentali rispetto ai quali non si può indietreggiare" ha detto il Guardasigilli.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO