Claviere, Salvini: "Mando la polizia al confine". I francesi: "Era un respingimento concordato"

I chiarimenti sul video postato da Salvini.

Sabato 20 ottobre 2018 - C'è stata una reazione da parte della prefettura delle Hautes-Alpes al video postato ieri da Matteo Salvini. La prefettura infatti ha scritto: "I tre migranti provenivano dall'Italia e non avevano documenti. Il commissariato di Bardonecchia era informato" e ha spiegato che sono stati lasciati "sulla linea esatta di demarcazione della frontiera franco-italiana sulla strada statale Rn 94" ed "erano stati controllati al punto di attraversamento autorizzato di Monginevro, 500 metri più lontano sulla Rn 94", erano provenienti direttamente dall'Italia e sprovvisti di documenti di viaggio, si sono visti notificare il rifiuto di ingresso sul territorio francese. Conformemente alla procedura, il commissariato di Bardonecchia è stato immediatamente informato".

Si è trattato dunque di un respingimento concordato, ma Salvini ha risposto: "Hanno approfittato della buona fede della nostra polizia" e, anche in conferenza stampa dopo il Cdm di oggi, ha confermato che manderà la polizia al confine.

Salvini denuncia: "Nuovo sconfinamento dei francesi a Claviere"

Venerdì 19 ottobre 2018 - Matteo Salvini ha pubblicato sulla propria pagina Facebook il video di un presunto nuovo sconfinamento della polizia francese sul territorio italiano; un episodio molto simile a quello già denunciato lo scorso 15 ottobre, quando un paio di migranti africani vennero abbandonati in una zona boschiva di Claviere.

Stando a quanto riportato da Salvini, questo nuovo sconfinamento sarebbe avvenuto questa mattina, sempre nel territorio del piccolo comune in provincia di Torino che si trova al confine con la Francia. Nel video si vede un gendarme francese in piedi vicino all'auto di servizio mentre parlotta con 3 presunti migranti africani ai quali, a giudicare dalla mimica, indica la strada per il centro abitato di Claviere.

Anche in questo caso, dunque, la polizia francese avrebbe riaccompagnato dei migranti all'interno del territorio italiano senza allertare le autorità del nostro Paese, violando così gli accordi internazionali. Lunedì scorso la diplomazia francese si scusò parlando di "un errore di un gendarme inesperto" che aveva "sbagliato strada". Una giustificazione che, alla luce di questo nuovo video, non regge più.

Eloquente il commento di Salvini: "Girato questa mattina a Claviere, sul confine Italia-Francia. Anche questa auto della polizia francese aveva sbagliato strada??? Macron, rispondi!"

Salvini ha poi aggiunto: "La Francia ha ammesso che venerdì scorso ha trasportato, “per errore”, un paio di immigrati in territorio italiano. A Parigi si sono perfino risentiti, perché non ho accettato le scuse e ho chiesto mi venissero fornite le generalità degli stranieri abbandonati nei boschi. I francesi non hanno risposto. In compenso, questa mattina alle 9.30, un cittadino di Clavière ha filmato la polizia di Macron che entra in Italia e lascia per strada un gruppo di persone. Chi sono? Da dove vengono? Perché non siamo stati avvertiti? Senza spiegazioni rapide, complete e convincenti ci troveremmo di fronte a una provocazione e a un atto ostile! Il video è stato girato questa mattina alle 9.30 a Claviere. Chi ha fatto il filmato è una persona con nome e cognome e, se necessario, è disponibile a confermare l’episodio alle autorità competenti. È un episodio che può danneggiare gravemente i rapporti Italia-Francia, e non per nostra scelta. Ci riflettano anche gli amici del Movimento 5 Stelle: chi vuole mettere in difficoltà il Paese non è tra di noi, ma è fuori...".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 116 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO