Maltempo, Zingaretti (PD): "Il governo sospenda tasse a imprese e blocchi condoni edilizi"

Le richieste del Presidente della Regione Lazio.

Nicola Zingaretti richieste al Governo su maltempo

Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria del PD, è tra i governatori di regioni direttamente colpite dal maltempo e domani sarà nei comuni della provincia di Latina che hanno subito gravi danni. Già mercoledì scorso la Regione Lazio ha dichiarato lo stato di calamità naturale e ora sta completando la conta dei danni per inviarla poi al Governo e chiedere lo Stato di emergenza.

Intanto oggi Zingaretti ha scritto un post sui suoi account social ringraziando chi sta assistendo le popolazioni colpite dal maltempo e facendo delle richieste ben precise al Governo:

"Grazie a tutti coloro che in questi giorni stanno assistendo le popolazioni colpite dall’ondata di maltempo. Oltre all'assistenza nell'emergenza ci sono tre cose che il Governo potrebbe fare subito.
1) bloccare qualsiasi tipo di condono edilizio che massacra il territorio, tipo quello di Ischia
2) dare sostegno immediato alle imprese e all'agricoltura con indennizzi e sospensione delle tasse
3) un piano straordinario di investimenti sulla prevenzione sul dissesto idrogeologico con un cronoprogramma preciso degli interventi"

Intanto un membro della sua giunta, Enrica Onorati, assessore all'Agricoltura, Promozione della Filiera e della cultura del Cibo, Ambiente e risorse Naturali, insieme al Presidente della Provincia di Latina Carlo Medici ha visitato ieri i territori dei comuni colpiti dal maltempo e ha spiegato:

"Il sopralluogo ha toccato alcune aziende agricole di Sperlonga, Fondi, Terracina e S. Felice Circeo, colpite dalla straordinaria ondata di maltempo dei giorni scorsi, e ha visto la partecipazione degli amministratori locali e dei rappresentanti provinciali delle associazioni di categoria del comparto agricolo. Ringrazio sentitamente le istituzioni locali e le associazioni di categoria per la disponibilità e per l'approccio collaborativo nel ricercare ogni soluzione volta ad aiutare gli agricoltori a rimettere in piedi le aziende e riprendere le produzioni al più presto. Molte imprese hanno subito un danno totale, le serre sono state completamente abbattute e le coltivazioni perse. È opportuno che tutti remiamo nella stessa e univoca direzione: sostenere concretamente le aziende e le famiglie ora fortemente provate. Il nostro impegno prosegue senza sosta, siamo vicini alle comunità danneggiate e faremo tutto ciò che è in nostro potere per aiutarle a risollevarsi"

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 34 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO