Prescrizione, trovato l'accordo: "La nuova norma in vigore dal 2020"

"Voglio tempi brevi per i processi. In galera i colpevoli, libertà per gli innocenti. La norma sulla prescrizione entra in vigore da gennaio del 2020"

Luigi Di Maio - Giuseppe Conte - Matteo Salvini

10.45 - Il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, a margine del vertice a Palazzo Chigi, ha confermato il raggiungimento dell'accordo:

La prescrizione non cambia. Ma entrerà in vigore in modo posticipato, nell'ambito della riforma epocale della giustizia penale, l'anno prossimo. L'emendamento non cambia. Ma poi chiederemo una legge delega per una riforma organica del processo che porti a tempi certi dei processi.

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini non ha aggiunto dettagli, limitandosi a confermare che l'accordo c'è, ma ci sarà bisogno di tempi certi:

La mediazione è stata positiva, accordo trovato in mezz'ora. Voglio tempi brevi per i processi. In galera i colpevoli, libertà per gli innocenti. La norma sulla prescrizione sarà nel ddl, ma entra in vigore da gennaio del 2020 quando sarà approvata la riforma del processo penale. La legge delega, che scadrà a dicembre del 2019, sarà all'esame del senato la prossima settimana.

Il leader di M5S Luigi Di Maio, il più agguerrito sul tema della prescrizione, ha esultato su Facebook e condiviso un articolo di Gianluigi Paragone sul solito Blog Delle Stelle:

La prescrizione è amaro veleno da buttare giù.
Ogni storia che si prescrive è giustizia che si nega. Ora finalmente questo finirà, ditelo a tutti! #BastaImpuniti.

La prescrizione è amaro veleno da buttare giù.
Ogni storia che si prescrive è giustizia che si nega. Ora finalmente questo finirà, ditelo a tutti! #BastaImpuniti

Posted by Luigi Di Maio on Thursday, November 8, 2018

10.25 - L'accordo è stato raggiunto. Il vertice a Palazzo Chigi si è concluso e il primo a rompere il silenzio è stato il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari: "Fumata bianca: abbiamo trovato la quadra".

8 novembre 2018 - Si terrà oggi alle 8.30, dopo lo slittamento di due giorni fa, il vertice a Palazzo Chigi tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, che servirà a fare il punto sul tema della prescrizione a poche ore dall'approvazione del decreto Sicurezza al Senato grazie al voto di fiducia.

Ieri il Presidente della Camera Roberto Fico è stato molto chiaro: se la riforma della prescrizione sarà inserita nel disegno di legge Anticorruzione, sarà necessario riaprire i termini degli emendamenti sul tema, con un importante slittamento dell'arrivo alla Camera del testo, mentre il governo ha urgenza di chiudere quanto prima la partita.

Matteo Salvini ha nuovamente sminuito le tensioni tra i vertici del governo e si è detto certo che si troverà un accordo in tempi brevissimi, così come lo ha dichiarato Luigi Di Maio:

Sono sicuro che sulla prescrizione raggiungeremo l’accordo migliore per gli italiani all’interno della legge anticorruzione. La riforma della prescrizione è nel contratto di governo.

Prescrizione, salta il vertice Conte-Salvini-Di Maio a Palazzo Chigi?


6 novembre 2018

Il Movimento 5 Stelle lo aveva dato per certo, ma il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, appena rientrato dal Ghana, era di tutt'altra opinione. Il vertice di questa sera a Palazzo Chigi tra Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Matteo Salvini sembra ora a rischio, anche se fonti del governo lo ipotizzavano intorno alle 21.

La riunione dovrebbe essere di quelle importanti: il nodo della prescrizione che tante discussioni ha provocato in queste ore, mentre il decreto Sicurezza e Immigrazione sta per concludere il proprio percorso al Senato, deve essere sciolto quanto prima, così come è necessario affrontare la rimozione odierna di Roberto Battiston dai vertici dell'Agenzia Spaziale Italiana.

Matteo Salvini, invece, sembra voler dare priorità al calcio, almeno per stasera:

Ma quale vertice! Stasera ho un vertice con rigatoni, ragù e Champions League. Sento quotidianamente Conte e Di Maio, però non ho la necessità carnale di incontrarli ogni 24 ore. Esiste il telefono, certe cose si possono risolvere al telefono.

Il vertice potrebbe ancora tenersi alle 21, subito dopo la partecipazione di Giuseppe Conte negli studi di La7 per la registrazione di DiMartedì, che andrà in onda a partire dalle 21.15.

Questa sera sarò ospite di Giovanni Floris a DiMartedì. Vi aspetto su La7 dalle 21.15 circa, a più tardi!

Posted by Giuseppe Conte on Tuesday, November 6, 2018

Foto | Palazzo Chigi

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO