Tasse: in Italia si pagano 600 euro in più rispetto alla media europea

Solo in Francia, Belgio e Svezia si paga di più

tasse italia europa

Nel 2017 gli italiani hanno versato di tasse circa 600 euro in più rispetto alla media europea. È quanto emerge dagli ultimi dati della Cgia di Mestre, che ha confrontato la pressione fiscale nei principali Paesi dell’Ue ed ha poi calcolato la differenza di tassazione pro capite tra l’Italia e gli altri cittadini europei. Nello specifico, in Italia lo scorso anno ciascun cittadino ha pagato in media 598 euro in più rispetto alla media: solo in Francia, Belgio e Svezia hanno versato al fisco di più. Rispetto alla media Ue, nei Paesi in oggetto hanno pagato 1.765, 1.196 e 712 euro in più, rispettivamente.

Se si eccettua l’Austria, che nel 2017 ha sostanzialmente avuto lo stesso carico fiscale dell’Italia, tutti gli altri Paesi hanno avuto una pressione inferiore a quella dello Stivale. In Germania, ad esempio, il carico fiscale più “leggero” ha consentito ai cittadini di risparmiare 541 euro, mentre in Olanda la cifra sale a 996 euro, che diventano 1.964 euro in Gran Bretagna e 2.164 euro in Spagna.

Tasse: il calcolo con il bonus 80 euro

Attenzione, però, perché come sottolinea la Cgia, il dato sulla pressione fiscale non tiene conto del bonus 80 euro (nei giorni scorsi al centro di una vera e propria truffa ai danni dello Stato). Nel 2017, infatti, gli 80 euro dati ai lavoratori dipendenti con retribuzioni lorde inferiori ai 26mila euro, sono costati allo Stato 9,5 miliardi di euro, contabilizzati come “spesa aggiuntiva” nel bilancio dell’amministrazione pubblica. Considerando il bonus come un taglio delle tasse e ricalcolando la pressione fiscale sulla base di questo che in realtà è un aumento delle uscite per lo Stato, il carico fiscale scenderebbe al 41,6%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO