Chiamparino: "la Tav la facciamo noi, Salvini fa perdere solo tempo"

Il presidente del Piemonte: "Salvini fa come quelli che si mettono l'abito a festa e poi tornano a casa a cambiarsi"

Se il governo nazionale blocca la Tav Torino-Lione, la Regione Piemonte è pronta a farsi carico dell’opera. A dirlo oggi è il governatore Sergio Chiamparino che spera forse così di sferzare l'esecutivo.

"Se malauguratamente il governo dovesse bloccare la Tav, noi siamo pronti a lavorare con le Regioni limitrofe per prenderne in carico la realizzazione. Ovviamente discutendo la quota dei 10 miliardi di fiscalità che ogni anno la Regione Piemonte trasferisce allo Stato" ha detto Chiamparino che accusa di ambiguità il leader del Carroccio.

"Le dichiarazioni del ministro Salvini sulla Torino-Lione sono ambigue. Fa come quelli che si mettono l'abito a festa e poi tornano a casa a cambiarsi. Perché mentre dice che le altre opere vanno bene, sulla Tav ribadisce che va fatta l'analisi costi benefici e poi si vedrà". Il governatore vuole risposte "chiare e inequivocabili" sulla Tav mentre "queste servono solo a far perdere altro tempo. E tempo da perdere non ce n'è più" ha aggiunto il presidente del Piemonte.

Nel governo la Tav è terreno di scontro tra i due azionisti della maggioranza con la Lega che continua a ripetere che si farà e il MoVimento 5 stelle che tira il freno, dopo aver già dovuto far ingoiare alla base il Tap. La sindaca pentastellata di Torino Chiara Appendino dopo la manifestazione pro Tav di sabato, oggi prova a distendere i toni.

"Manifestare è legittimo, ci sarà anche una manifestazione No Tav. Non credo però che la contrapposizione delle piazze, la gara a chi porta più gente, sia il modo giusto per affrontare il problema. Rispetto i sì Tav, ma parliamo nel merito e distinguiamo i piani: un sindaco deve lavorare per il bene della città, questa è una questione nazionale e internazionale" ha dichiarato Appendino.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO