Manovra, Conte: "Nessuna ribellione ad UE"

Sabato sera il Premier Conte incontrerà Juncker per una cena di lavoro

Alle 17 di oggi il Premier Conte è atteso alla Camera dei Deputati per parlare della bocciatura definitiva della manovra da parte della Commissione Europea. Intanto Conte ha già concesso qualche anticipazione durante il suo intervento al 'Forum europeo per la riduzione del rischio' organizzato dalla Protezione Civile, dove si è dibattuto sulle possibilità di contrastare i cambiamenti climatici e le conseguenti calamità naturali. In questa sede ha ribadito la linea scelta dal Governo: "Le ricette orientate all’austerità degli anni scorsi hanno fallito e dunque stiamo orientando il Paese verso la crescita e lo sviluppo sociale. Vogliamo un sistema Paese più competitivo".

Conte ha deciso ancora una volta di utilizzare toni più concilianti rispetto a quelli dei suoi due vicepremier, ma ha confermato quelli che sono gli obiettivi del suo esecutivo: "Siamo responsabili e abbiamo impostato questa manovra responsabilmente, la spiegheremo e spiegherò che è una manovra impostata nell’interesse degli italiani, ma evidentemente anche dell’Europa. Non c’è nessuna presunta ribellione o disobbedienza alle regole comuni".

Il Premier ha invitato l'Unione Europea a "guardare oltre la manovra", valutandola anche alla luce delle riforme che il Governo varerà per il medio e lungo termine. Tra le altre la riforma della pubblica amministrazione di Giulia Bongiorno, che ha come ambizioso obiettivo quello di far funzionare a dovere la macchina dello Stato. E, naturalmente, anche le nuove regole sugli appalti, che dovrebbero riuscire a sbloccare gli investimenti pubblici e privati.

Secondo Conte è solo passando dalla crescita che si potrà riuscire ad arrivare ad una riduzione del debito: "Stiamo lavorando per questo risultato orientando il Paese verso la crescita, verso lo sviluppo sociale. È una manovra orientata per realizzare le premesse per far crescere il paese, quando tutti ci accorderemo, anche a livello europeo, su questo obiettivo lo spread scenderà".

Oggi il Premier parlerà alla Camera dei Deputati, ma sabato sera proverà a persuadere lo stesso Juncker: "Non vedo l'ora di confrontarmi con il presidente Juncker e con gli altri commissari alla cena sabato prossimo: spiegheremo che noi siamo responsabili e responsabilmente abbiamo impostato questa manovra"

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO