Ucraina, tensioni con la Russia: "Hanno sparato contro le nostre navi"

Stretto di Kerch - Crimea

Si inaspriscono ulteriormente le tensioni tra l'Ucraina e la Russia, ancora una volta al largo del territorio conteso della Crimea, di fatto amministrato dalla Russia e rivendicato dall'Ucraina ormai da anni.

Oggi la marina militare dell'Ucraina ha accusato le forze speciali della Russia di aver aperto il fuoco contro alcune navi ucraine e di averne sequestrate tre al largo della penisola della Crimea: due cannoniere e un rimorchiatore sarebbero stati sequestrati dopo un inseguimento.

L'azione, non ancora confermata né smentita dalla Russia, arriverebbe a poche ore dall'accusa lanciata dalle forze speciali russe, secondo le quali diverse navi ucraine sarebbero sconfinate in acque russe e avrebbero tentato di bloccare l'accesso al Mar d'Azov.

Il Presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha prontamente indetto una riunione urgente del gabinetto per valutare le azioni da intraprendere.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO