Commissione Ue: ecco perché la manovra è controproducente per l’economia italiana

"Non bastano gli annunci" per evitare la procedura d'infrazione. Il commissario e vicepresidente dell'Ue spiega gli effetti della trattoria di bilancio sull'economia reale

manovra controproducente per l'economia italiana dombrovskis

La commissione Ue torna all'attacco sulla manovra di bilancio italiana. Oggi a parlare non è il commissario agli affari economici Pierre Moscovivi ma il vice di Jean Claude Juncker nonché commissario per la stabilità finanziaria Valdis Dombrovskis.

Se Salvini e poi il governo tutto, dopo la cena di Conte e Tria a Bruxelles dello scorso fine settimana, avevano aperto a una riduzione del deficit di qualche decimale, Dombrovskis chiarisce una volta per tutte che un taglio del deficit solo dello 0,2% non basta ad evitare la scure Ue sulla manovra perché la distanza rispetto alle richieste dell’Europa, rimarrebbe comunque "molto ampia".

Dombrovoskis ha aggiunto che per scongiurare la procedura di infrazione "non bastano gli annunci" di questo o quel membro del governo ma servono i fatti sottolineando come tutto questo, cioè la trattoria di bilancio scelta dal governo Conte, sia "controproducente" per la stessa economia italiana.

"I tassi di interesse sono cresciuti parecchio, c'è un impatto sull'economia reale, sull'accesso al finanziamento per le imprese, sul credito al consumo. Gli indici di fiducia stanno scendendo e questo colpisce il potenziale degli investimenti. Anche per questo abbiamo rivisto al ribasso le previsioni di crescita per il 2018, da 1,3% a 1,1%" ha spiegato il vicepresidente della commissione Ue.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO