Tria: "Speriamo di non andare in recessione"

"Speriamo di non andare in recessione e di fare una manovra che almeno ostacoli questo rallentamento dell'economia. È questo l'obiettivo". Con queste parole Giovanni Tria si è congedato a margine dell'Eurogruppo che si è tenuto oggi a Bruxelles. Il Ministro dell'Economia ha ribadito di essere al lavoro per trovare un punto d'incontro con la Commissione Europea: "ne stiamo discutendo, è inutile discuterne in pubblico, finché non vengono discusse a livello prima politico e poi con la Commissione. Le priorità politiche del governo devono essere salvaguardate e portate avanti. Altrimenti non c'è il governo"

Tria ha comunque rimarcato che il Governo non rinuncerà a reddito di cittadinanza e 'quota 100' anche se questi provvedimenti, come ha ammesso tra le righe, potrebbero venire ridimensionati: "è una priorità del governo, quota 100 e reddito di cittadinanza non sono in discussione. Ma, come sapete, i disegni di legge ancora non esistono: si stanno studiando le stesure. Va definito il costo delle misure in base ai disegni di legge. Sono state accantonate nel famoso fondo delle risorse: poi è chiaro che una valutazione attenta di quale sarà il costo di queste misure sarà possibile solo quando ci saranno i disegni di legge".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO