Manovra nel caos: il maxi emendamento torna in Commissione. Non ancora confermato incontro Conte-Juncker

Il rinvio richiesto dalla Ragioneria dello Stato.

Manovra rinvio tecnico

La manovra finanziaria subisce un ulteriore rallentamento per motivi "tecnici". Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro oggi ha fatto sapere, cercando di tranquillizzare gli animi, che il rinvio in Commissione è stato disposto per "apportare delle correzioni meramente tecniche su indicazione della Ragioneria generale dello Stato e degli uffici del Ministero dell'Economia e della Finanza, in seguito a un esame più approfondito degli emendamenti e delle riformulazioni approvate".

Fraccaro ha insistito nel dire che "si tratta semplicemente di un passaggio formale che verrà espletato in tempi brevissimi, analogamente a quanto già verificatosi in passato", ma le opposizioni hanno invece detto che il problema sia la mancanza di coperture, che sarebbe stata evidenziata proprio dalla Ragioneria dello Stato.

Quello che è certo è che proprio a causa di questi problemi "tecnici", slitta ancora l'arrivo della manovra in Parlamento, dove dovrebbe essere posta anche la questione di fiducia sul maxi emendamento e di conseguenza non è stato ancora confermato l'incontro che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dovrà avere nei prossimi giorni con il Presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker.

Anche il vertice di oggi tra Conte e i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio è stato posticipato a stasera, forse proprio in attesa che venga risolta la questione tecnica con la Ragioneria dello Stato. L'incontro era stato fissato proprio in vista del vertice che Conte avrà poi con Juncker.

C'è inoltre un sospetto di incostituzionalità per quanto riguarda il punto in cui la manovra prevede una carta sconti per le famiglie numerose, ma esclude gli extracomunitari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO