Francia: liceali fatti inginocchiare dalla polizia armata, 150 arresti (Video)

Nella Francia infuocata dalla protesa dei gilet gialli, domani sarà un’altra giornata di passione con manifestazioni in tutto il Paese, scoppia la polemica sugli studenti di scuola superiore fatti inginocchiare dalla polizia armata e in tenuta antisommossa.

Ieri gli studenti di quasi 300 istituti francesi erano tornati in strada a manifestare contro le restrizioni all'ammissione alle università, una situazione che unita alle tre settimane di violente proteste e blocchi stradali dei gilet gialli, che manifestano contro l’aumento della tassa sui carburanti (ora sospeso), hanno reso il clima incandescente, non solo nella capitale.

Durante le proteste alcuni studenti a volto coperto avrebbero lanciato bombe molotov, cosa che ha poi scatenato la dura reazione della polizia. Un video circolato nelle scorse ore testimonia che gli agenti hanno fatto inginocchiare un centinaio di studenti di liceo nei sobborghi di Parigi. Alcuni vengono obbligati a stare con la faccia rivolta verso il muro e le mani incrociate sul capo, tutti gli altri giovani in ginocchio "solo" a mettere le mani sulla testa.

La polizia è entrata in azione davanti ai licei Saint-Exupery e Jean-Rostand di Mantes-la-Jolie, alle porte della capitale francese, arrestando oltre 150 studenti che avevano organizzato una protesta in stile gilet gialli. 15 poliziotti, secondo Afp, hanno riferito di essersi trovati davanti a oltre cento giovani che armeggiavano "armi improprie" come pietre, bastoni e mazze da baseball.

"Qualunque cosa di male abbiano fatto, nulla giustifica questa umiliazione filmata di minorenni" ha commentato il leader dei socialisti Olivier Faure. Di tutt’altro avviso il ministro della Difesa Florence Parly: "Mi rendo conto della forza delle immagini ma bisogna guardarle con distacco. Bisogna capire i motivi che hanno fatto intervenire i poliziotti. Ci sono state molte violenze, gli studenti si sono messi in pericolo con le loro stesse azioni".

Intanto i sondaggi registrano che la popolarità del presidente della Repubblica Emmanuel Macron è in caduta libera. Secondo l'ultima rilevazione Ifop è al 23%, al minimo dall’inizio del mandato. La paura che la protesta degli studenti possa diventare un tutt'uno con quella dei gilet gialli fa tremare i polsi a Macron, costretto due giorni fa a cedere sulla tassa sui carburanti, sospendendone per 6 mesi l'aumento.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO