Istat: pressione fiscale al 40,4% nel terzo trimestre 2018

pressione fiscale istat

Secondo i dati forniti dall’Istat sui conti trimestrali delle pubbliche amministrazioni, nel terzo trimestre del 2018 - mesi luglio-settembre - la pressione fiscale in Italia è stata del 40,4% del Pil, con un aumento dello 0,1% rispetto allo stesso periodo del 2017. Dallo stesso report emerge che il rapporto deficit/Pil si è attestato all’1,7%, con un miglioramento dello 0,1% rispetto all’1,8% dello stesso periodo dell’anno precedente. Il saldo primario delle amministrazioni pubbliche (ovvero l’indebitamento al netto degli interessi passivi) risulta nello stesso trimestre positivo con un’incidenza del 2% sul Pil (1,7% nel terzo trimestre del 2017).

Reddito famiglie su, potere d’acquisto giù

L’Istat evidenzia, inoltre, come il reddito disponibile delle famiglie sia aumentato dello 0,1% tra luglio e settembre del 2018 rispetto al trimestre precedente, con i consumi che sono cresciuti dello 0,3%. La propensione al risparmio, di conseguenza, è stata dell’8,3%, con un calo dello 0,2% rispetto ad aprile-giugno. Il potere d’acquisto delle famiglie, però, è diminuito dello 0,2% nel terzo trimestre 2018 rispetto ai tre mesi precedenti. La spesa per gli interessi, infine, è aumentata di 1,7 miliardi di euro rispetto allo stesso trimestre del 2017, con una crescita percentuale del 12%.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO