Tav, Appendino: "Lega in piazza? Fa sorridere. C'è un contratto di governo"

Al sindaco pentastellato di Torino Chiara Appendino fa sorridere che la Lega vada in piazza per manifestare a favore della Tav, l'alta velocità Torino-Lione.

"Come sempre non giudico mai chi va in piazza, quindi se qualcuno è favorevole all'opera può tranquillamente andare a manifestare la propria idea. Certo fa sorridere il fatto che lo faccia un alleato che ha sottoscritto un contratto di governo che dice chiaramente che c'è un accordo su rivedere interamente l'opera". Appendino dice di non giudicare ma di fatto lo fa.

La manifestazione Sì Tav è prevista per domani, sabato 12 gennaio, a Torino. Il sindaco tuona: "Prima di manifestare per il sì (la Lega, Ndr) dovrebbe rispettare il contratto e aspettare l'analisi".

Stamattina il titolare della materia, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli (M5s), ha fatto capire che una decisione sulla Tav è ancora di là da venire nonostante la "bozza preliminare" della famosa analisi costi-benefici (che boccia l'opera) sia giunta sul suo tavolo. Tutto rinviato a dopo le europee? Probabile.

Appendino prosegue: "Se si rispetta il contratto di Governo, che dice che si ridiscute integralmente l'opera, si troverà un percorso che sta nel contratto. Oggi dire che si va in piazza per il Sì non mi sembra sia rispettare il contratto di Governo".

Infine, chiosa il sindaco: "si stanno facendo tante dichiarazioni senza avere l'elemento aggiuntivo che sarà l'analisi, sia la parte dell'opera che quella giuridica, poi chi manifesta in piazza lo fa legittimamente". E ci mancherebbe altro.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO