Conte dopo l'allarme di Bankitalia: "Manovra bis è da escludere"

Giuseppe Conte

Le recenti previsioni di Bankitalia per il 2019 sono tutt'altro che rosee, ma l'esecutivo di Giuseppe Conte non sembra così preoccupato, fiducioso che la manovra finanziaria approvata a fine 2018 contribuisca ad evitare la tragedia. Il premier, per ora, sembra voler escludere una manovra bis nell'immediato futuro:

Siamo a gennaio e non sono ancora partite le nostre misure, una manovra bis è da escludere allo stato. [...] Noi le congiunture economiche non favorevoli le preveniamo e, come abbiamo dimostrato, le ereditiamo. Siamo operativi affinché questa Italia cresca e le indicazioni diventino tutte positive

È vero, le misure approvate con l'ultima legge di bilancio non sono ancora partite, ma il famoso decreto attuativo varato nei giorni scorsi ha chiarito i dubbi lasciati dal testo della manovra finanziaria, rendendo piuttosto chiaro quali saranno i rischi a cui l'Italia andrà incontro nei prossimi mesi.

Non è soltanto Giuseppe Conte a pensarla così, ma anche il vicepremier Luigi Di Maio è convinto che i numeri "daranno ragione" all'esecutivo gialloverde. Anzi, Di Maio non sembra ritenere fondato il rischio paventato da Bankitalia: "Ipotetica recessione guarda caso il giorno dopo che abbiamo lanciato reddito di cittadinanza e quota 100".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO