Moscovici: "Da Di Maio frasi irresponsabili. Le provocazioni squalificano chi le fa"

Secondo il commissario agli Affari Economici quella attuale è una "fase conflittuale negativa e priva di senso".

Moscovici contro Luigi Di Maio su rapporti Francia-Italia

In seguito all'uscita di Luigi Di Maio, ben supportato anche da Alessandro Di Battista (che però non ha un ruolo istituzionale e dunque non attira repliche da chi ricopre incarichi in seno all'UE), oltre alla convocazione dell'ambasciatrice italiana in Francia è arrivato anche un commento da parte del commissario UE agli Affari Economici Pierre Moscovici, che, tra l'altro, è francese. A margine dell'Eurogruppo, sul caso del giorno ha detto:

"Alcune dichiarazioni vengono fatte per uso nazionale, somigliano a provocazioni, perché il contenuto è vuoto o irresponsabile, per cui è preferibile evitare di cedere alla provocazione"

E ha aggiunto:

"Le provocazioni di solito squalificano chi le fa"

Parlando delle relazioni tra Francia e Italia, Moscovici ha detto:

"Come ministro francese e commissario dico che la qualità delle relazioni tra Parigi e Roma è importante e deve restare una volontà comune per chi dirige i due Paesi, qualsiasi siano i partiti al potere, e auspico che si possa superare presto questo stadio conflittuale, che è negativo, nefasto e senza senso. Basta guardare la storia, la geografia, la cultura e l'economia per vedere che questi due Paesi sono estremamente vicini"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO