Conte annuncia la recessione: "Ripartiremo nel secondo semestre"

Il Premier Conte ha anticipato i dati Istat attesi per domani mattina

Il Premier Conte ha svelato in anticipo i dati Istat, attesi per domani mattina, sul quarto trimestre del 2018. L'Italia è ufficialmente in recessione tecnica; il Paese ha continuato a rallentare dopo il -0,1% del terzo trimestre del 2018 e dovrebbe continuare a farlo anche nei primi mesi del 2019 come ha confermato lo stesso Conte, che però ha assicurato un cambio di rotta nel secondo semestre di quest'anno: "Se nella prima fase e nei primi mesi di quest’anno stenteremo, ci sono tutti gli elementi per operare un riscatto e ripartire con il nostro entusiasmo soprattutto nel secondo semestre, lo dice anche il fondo monetario".

Secondo Conte "l'economia italiana continua a essere frenata da fattori strutturali, come la bassa produttività"; "abbiamo dati congiunturali che non sono favorevoli Non dobbiamo girare la testa, il dato positivo è che non dipende da noi: la Cina, la Germania, che è il nostro primo Paese per l'export". Per questo motivo parlando dal palco di Assolombarda ha teso una mano alle imprese: "dire che consideriamo le imprese un nemico o un ingombro è quanto di più sbagliato possibile. Noi vogliamo rilanciare il settore produttivo: senza imprese dove andiamo?".

Il Premier ha anche annunciato che entro febbraio sarà ultimato il piano per la messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, sulle quali verranno investiti "vari miliardi". Sarà un piano straordinario attuato "attraverso la protezione civile" con un "pacchetto di sonori miliardi, freschi, per mettere in sicurezza il territorio e le regioni che hanno dichiarato lo stato di emergenza. Ne approfitteremo anche per rimettere in sicurezza il sistema viario".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO