Sea Watch, la ministra francese Loiseau: "Toni forti non significa persone forti"

Nathalie Loiseau

Ci sono volute più di due settimane per sbloccare la situazione della nave Sea Watch 3, arrivata stamattina al porto di Catania dopo l'accordo raggiunto per la redistribuzione dei 47 migrati a bordo tra 8 Paesi UE, Italia e Francia compresi, e tra i primi ad esprimere soddisfazione per l'esito positivo, e con l'occasione lanciare una frecciatina non troppo velata all'esecutivo gialloverde, c'è stata anche Nathalie Loiseau, la ministra francese per gli Affari Europei che era stata protagonista di un battibecco a distanza coi due vicepremier italiani, Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Oggi Loiseau è tornata alla carica dalle pagine del quotidiano francese Libération, attribuendo il merito di questa soluzione al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al suo omologo francese, Emmanuel Macron. E lo ha fatto senza citare direttamente Salvini e Di Maio:

Oggi in Europa c'è gente che usa toni molto forti, ma non si tratta necessariamente di persone forti. Chiaramente questo nuoce alle nostre relazioni. E tuttavia, martedì sera abbiamo visto Emmanuel Macron e il presidente del consiglio Giuseppe Conte lavorare insieme al salvataggio dei passeggeri della nave Sea Watch.

Nel tentativo di far passare la Francia nell'eroina della situazione - altri 6 Paesi hanno dato disponibilità ad accogliere i migranti - ha dichiarato:

Quando gli italiani hanno bisogno di noi, sanno dove trovarci e noi siamo presenti all'appuntamento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO