Il leader dei gilet gialli: "Alle Europee alleati del Movimento 5 Stelle"

gilet gialli movimento 5 stelle

"Insieme al Movimento 5 Stelle cambieremo l’Europa": è quanto annuncia al Corriere della Sera il leader dei gilet gialli, Christophe Chalencon. L’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra una delegazione del movimento transalpino e il vicepremier Luigi Di Maio ha scatenato la reazione di Macron, che ha richiamato a Parigi il proprio ambasciatore. Eppure, sembra che i pentastellati non abbiano alcuna intenzione di fare marcia indietro, volendosi confermare al contempo un movimento “di lotta e di sistema”. "Noi gilet gialli che vogliamo allearci con il M5s stiamo creando un grande movimento popolare che si presenterà alle Europee. Insieme cambieremo l'Europa", sottolinea Chalencon commentando il vertice con il ministro Di Maio. "Abbiamo la stessa visione dell'immigrazione, bisogna smetterla di affamare i popoli africani con il franco Cfa e permettere loro di svilupparsi", ha aggiunto.

Durante il vertice, le parti hanno anche stabilito una sorta di interscambio tra piattaforme digitali: i gilet gialli potranno contribuire a Rousseau ed eventualmente gli iscritti al M5S a Noos, il sistema di riferimento dei manifestanti francesi. "Abbiamo accettato l'offerta di metterci a disposizione la piattaforma Rousseau del Movimento 5 Stelle - ha proseguito il leader dei gilet gialli - , che ci permetterà di selezionare i candidati in modo molto democratico. E noi gli abbiamo parlato della nostra piattaforma Noos, per trattare l'insieme delle rivendicazione che emanano dal popolo. È stato soprattutto uno scambio di tecnologie. Il nostro movimento in Francia corrisponderà al Movimento Cinque Stelle in Italia".

Gilet gialli: "Bravo Di Maio"

Quanto alla decisione di Macron di richiamare temporaneamente il proprio ambasciatore dall’Italia, secondo Chalencon è una cosa positiva, poiché conferma che finalmente le istituzioni transalpine si sarebbero rese conto dell’importanza internazionale delle proteste dei gilet gialli. "Dico bravo al signor Di Maio - conclude il leader dei gilet gialli - la sua visita ha permesso di far muovere le istituzioni in Francia. Finora non eravamo riusciti a scuotere Macron, e finalmente con una sola azione la Rèpublique ha tremato".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO