Venezuela: la Camera approva la risoluzione, “Illegittime le ultime elezioni”

moavero milanesi venezuela

Dopo lo sconcerto espresso ieri da Juan Guaidò per la mancata presa di posizione da parte dell’Italia sul Venezuela, la Camera dei Deputati ha oggi approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, che vertevano proprio sulla crisi venezuelana. Il testo è stato approvato con 266 voti a favore, 205 contrari e 9 astenuti, ovvero i deputati Leu.

Dopo il passaggio alla Camera, il dibattito si è spostato al Senato, dopo il ministro degli Esteri ha dichiarato: "La posizione del governo italiano è favorevole ad un clima che possa favorire una riconciliazione nazionale pur rimanendo ferma nella condanna delle violenze, nella chiara richiesta di nuove elezioni presidenziali credibili e nel non riconoscimento delle elezioni che si sono tenute in precedenza".

Le reazioni venezuelane

Francisco Sucre, uno degli emissari inviati da Juan Guaidò a Roma per trattare con il governo italiano, si è detto soddisfatto al termine della giornata: "Ringraziamo il popolo italiano, il parlamento, il presidente Mattarella ed il ministro Moavero per l'appoggio alla richiesta di elezioni presidenziali al più presto e il riconoscimento dell'assemblea nazionale come unico organo legittimo in Venezuela. Questo sostegno è una forza per la lotta del nostro popolo, per recuperare la democrazia".

Positivo anche il commento da parte del ministro degli Esteri del Venezuela, Jorge Arreaza, che a margine dell’incontro con il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha dichiarato all’Ansa: "Il governo italiano è stato molto saggio in questa situazione. Non vuole imporre una soluzione, che è quello che invece vuole fare il governo Usa. Stare dalla parte degli Stati Uniti vuol dire stare dalla parte sbagliata della storia".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO