Roma, sovraffollamento al San Camillo: il Ministro Grillo invia i NAS - VIDEO

I problemi di sovraffollamento del pronto soccorso dell'ospedale San Camillo di Roma sono ben noti per chi vive in città e, in un modo o nell'altro, si è trovato a dover fare i conti con quella grande struttura. La situazione è in piena emergenza e ieri sera un servizio del TG2 ha documentato il caos in una giornata come tante: pazienti lasciati sulle barelle delle ambulanze, ammassati in un grande stanzone mentre i medici fanno quello che possono con le risorse sempre più carenti a loro disposizione.

Quelle immagini hanno documentato una situazione non più sostenibili e un vero e proprio pericolo per gli stessi pazienti e i medici che vi lavorano e oggi il Ministro della Saluta Giulia Grillo ha subito inviato i Carabinieri del NAS per fare le dovute verifiche.

A darne notizia è stata la stessa Grillo via Facebook:

È INACCETTABILE che i pronto soccorso dei nostri ospedali siano trasformati in bivacchi e che operatori sanitari e pazienti si ritrovino a lavorare e a essere curati in condizioni indegne. [...] Mi sono immediatamente attivata inviando i carabinieri del Nas. Attendiamo i dati per decidere quali provvedimenti adottare per poi lavorare, insieme alla Regione Lazio, per mettere fine ai disservizi che danneggiano i pazienti e chi è costretto a lavorare in queste condizioni, che non smetto di ringraziare!

La Ministra ha invitato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a fare un giro negli ospedali di Roma e verificare di persone le condizioni in cui i pazienti si trovano a vivere, mentre l'appello a tutti i cittadini è di mettersi in contatto diretto col Ministero della Salute e inviare le proprie segnalazioni all'indirizzo segreteriaministro@sanita.it.

Le telecamere del Tg2 nel pronto soccorso del San Camillo di Roma.

Lo spettacolo del San Camillo di Roma, visto ieri al Tg2, è INDECENTE!

È INACCETTABILE che i pronto soccorso dei nostri ospedali siano trasformati in bivacchi e che operatori sanitari e pazienti si ritrovino a lavorare e a essere curati in condizioni indegne.

Il presidente e commissario Zingaretti vada a fare un giro negli ospedali della sua città prima di chiedere l’uscita dal commissariamento per la sanità del Lazio.

Mi sono immediatamente attivata inviando i carabinieri del Nas. Attendiamo i dati per decidere quali provvedimenti adottare per poi lavorare, insieme alla Regione Lazio, per mettere fine ai disservizi che danneggiano i pazienti e chi è costretto a lavorare in queste condizioni, che non smetto di ringraziare!

Continuate a mandarmi le vostre segnalazioni a segreteriaministro@sanita.it, PER NOI SONO FONDAMENTALI!

Posted by Giulia Grillo on Sunday, February 17, 2019

pronto soccorso San Camillo

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO