Razzismo: denunce triplicate negli ultimi tre anni

razzismo denunce triplicate

È allarme razzismo in Italia: le denuncie di violenze a sfondo razzista sono triplicate dal 2016 ad oggi. È quanto emerge da un articolo pubblicato oggi sul quotidiano La Repubblica, che cita i dati forniti dall’associazione Lunaria. Tre anni fa le denunce di violenze razzisti erano state 27, diventate 46 nel 2017 e addirittura 126 nel 2018. Un’escalation che risulta ulteriormente evidente se oltre alle violenze si prendono in considerazione anche i casi più generici di “discriminazione razziale” (offese, danni etc.): il questo caso il numero totale è di 628 episodi.

L’allarme trova supporto anche dall’ultimo report fornito dall’Osce, secondo cui le denunce alle forze dell’ordine per “crimini di odio” sono state ben 1.048 nel 2017 e la maggior parte di queste sono denunce per odio razziale. Nel 2015, quindi solo due anni prima, i casi erano la metà. “Nell’ultimo anno le discriminazioni a base etnico-razziale si confermano il ground con la più alta percentuale - denuncia l’Unar, Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali - , arrivando a rappresentare l’82,9 per cento delle segnalazioni (nel 2016 rappresentavano il 69,4%)”.

Consiglio d'Europa: "Aumentano discorsi razzisti su media e Internet"

A quanto pare, esprime opinioni razziste è considerato quasi di moda, come denunciato anche dal Consiglio d’Europa che ha sottolineato come in Italia si stia assistendo ad “un aumento dei discorsi d’odio da parte dei politici”. A destare particolare apprensione, nel rapporto sul monitoraggio del Bel Paese, è “l’aumento degli atteggiamenti razzisti, della xenofobia e delle posizioni anti Rom nel discorso pubblico, in particolare sui media e su Internet”. Negli ultimi giorni, ad esempio, ha destato molto scalpore la discriminazione nei confronti di un bambino di 10 anni, che in una scuola elementare di Foligno è diventato oggetto di un “esperimento” alquanto singolare di un maestro supplente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO