Reddito di Cittadinanza, Di Maio: "Che emozione vedere i moduli pronti". Accordo INPS-CAF

Il via alla richieste il 6 marzo.

Di Maio emozione reddito di cittadinanza

Mercoledì prossimo, 6 marzo 2019, sarà dato il via ufficiale alle richieste per il Reddito di Cittadinanza. Il primo a emozionarsi all'idea e a fare il conto alla rovescia è, ovviamente, il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, che oggi, nel corso della presentazione al MISE del francobollo celebrativo dell'incontro tra San Francesco e il sultano Malik-al-Kamil avvenuto 800 anni fa, ha commentato:

"L'Italia si avvia verso un nuovo modello di welfare state ispirato ai valori universali di San Francesco. Non nascondo l'emozione per aver visto l'Inps pubblicare i moduli. Oggi in Italia 5 milioni di persone vivono in condizioni di povertà assoluta e come esecutivo non potevamo girare lo sguardo da un'altra parte"

E ha aggiunto:

"Fra cinque giorni partono le domande per l'avvio del Reddito di Cittadinanza. L'intento di questa misura è proprio quello di consentire a uomini e donne in condizione di disagio di riscattarsi, di essere integrate nella società, di poter aspirare a condizioni di vita migliori. Non è il sussidio economico che genera tutto questo, voglio essere chiaro. Il sussidio economico è un albero su cui far fiorire la possibilità di inserirsi a pieno titolo nel mondo del lavoro. Un cuscinetto per ritrovare la strada verso l'indipendenza economica e il completo inserimento nella società"

Intanto, proprio oggi, è stato abbattuto uno degli ostacoli che si presentavano in vista dell'avvio delle richieste del RdC. La Consulta dei CAF, i centri di assistenza fiscali, ha infatti annunciato di aver raggiunto un accordo con l'INPS sul rinnovo della convenzione ISEE e sulla nuova convenzione che riguarda proprio il RdC.

In pratica i CAF forniranno un servizio di raccolta delle domande per il RdC da inviare all'INPS gratuitamente e avranno dallo stesso Istituto di Previdenza 10 euro più Iva (quindi 12,2 euro) per ogni pratica che si apre e 5 euro per ogni integrazione alla domanda.

Quindi i moduli di richiesta si potranno compilare presso i CAF oppure online sul sito ad hoc messo su dal governo, con il sistema di identità digitale Spid. Lo si potrà anche stampare e presentare presso un ufficio postale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO