Canada, governo Trudeau a rischio: dimesse due ministre per lo scandalo tangenti libiche

L'azienda Snc-Lavalin ha versato 31 milioni di euro di tangenti a uomini di Gheddafi.

Canada governo Trudeau a rischio

Seconda ministra che si dimette in tre settimane e governo Trudeau sempre più a rischio. È colpa dell'effetto domino causato dallo scandalo delle tangenti che il colosso immobiliare Snc-Lavalin avrebbe versato tra il 2001 e il 2011 a uomini dell'ex dittatore libico Muammar Gheddafi. Si tratterebbe di circa 31 milioni di euro.

Poiché membri del governo vicini al Premier avrebbero fatto pressioni per insabbiare l'indagine sulla Snc-Lavalin, si è ora arrivati a questo punto. La prima a dimettersi, tre settimane fa, è stata Jody Wilson-Raybould, la prima nativa a ottenere una carica così importante, nominata ministro della Giustizia nel 2015, ma poi declassata a ministro dei Veterani.

Dopo le dimissioni di Wilson-Raybould, Justin Trudeau ha fatto un rimpasto e ha nominato Lawrence MacAulay ministro ai Veterani e ha dato il ministero dell'Agricoltura a Marie-Claude Bibeau, che era ministra dello Sviluppo, mentre a quest'ultimo dicastero è arrivata Maryam Monsef.

Ora anche la ministra delle Finanze Jane Philpott ha annunciato le sue dimissioni dicendo di non poter più difendere questo governo e di volersi "attenere ai miei valori fondamentali, ai miei doveri etici e ai miei impegni costituzionali". Philpott ha citato esplicitamente il caso Snc-Lavalin, ma non il Premier Trudeau, il quale si è detto deluso, ma ha aggiunto che rende sul serio le preoccupazioni della ministra sul caso del colosso immobiliare canadese.

La Snc-Lavalin ha sede a Montreal, nella circoscrizione di Trudeau, e dà lavoro a circa 50mila persone in tutto il mondo. Se sarà condannata, verrà interdetta dalla partecipazione a opere e infrastrutture pubbliche e questo avrà ripercussioni sui suoi 9mila dipendenti canadesi.

Wilson-Raybould, dimettendosi, aveva ammesso, davanti a una commissione parlamentare, di essere stata "spinta da rappresentanti del governo a questa mossa" per mesi e ora che si è dimessa anche Philpott le ha scritto:

"Per 4 anni il nostro Paese ha visto come tu abbia costantemente cercato di impegnarti di fare sempre il meglio e il giusto per il Canada. Anche in futuro sarà dalla tua parte"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO